Pallanuoto femminile, World League: l’Italia esce a testa alta

4263c69eec2c7ef1f3f90a43beee5c40_XL1.jpg

La nazionale italiana di pallanuoto femminile esce a testa alta dal tabellone principale delle Super Finals di World League. Nella giornata odierna, a Shanghai, le azzurre sono uscite sconfitte dal quarto di finale contro l’Olanda, che già nella scorsa estate aveva eliminato le azzurre nella semifinale Europea.

Una prestazione non all’altezza di quanto visto negli scorsi giorni, probabilmente, che concede alla squadra del CT Fabio Conti di giocare solo per il quinto posto da qui in poi. Le risposte giunte nelle prime partite sono, in ogni caso, più che positive con i successi su Russia e Cina e la sconfitta, di stretta misura, patita contro l’Australia. Manca ancora qualcosa, probabilmente, ad una squadra che però sembra stia trovando le giuste alchimie per recitare un ruolo importante in campo internazionale.

Le prossime partite in terra cinese potranno servire alla squadra per trovare ulteriore amalgama e testarsi con avversarie di livello in vista dei Mondiali di Kazan che si svolgeranno tra fine luglio e inizio agosto. Le azzurre si troveranno in girone con Stati Uniti, Brasile e Giappone, con possibilità di incontrare ai quarti una tra Cina, Ungheria e Russia.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: FIN

Lascia un commento

Top