Nuoto Sincronizzato, Settecolli: scoppiettante debutto del duo misto

oa-logo-correlati.png

Durante il fine settimana italiano, ha debuttato il duo misto di nuoto sincronizzato, che sarà presente alla rassegna intercontinentale di Kazan, dove il Bel Paese avrà buone speranze di medaglia anche in questa disciplina.

Sabato Giorgio Minisini e Manila Flamini hanno presentato l’esercizio tecnico, che è stato premiato con 86.515, sicuramente un buon punteggio. Il duo azzurro si è classificato al secondo posto. Davanti alla coppia italiana i russi  Darina Valitova e Aleksandr Maltsev con 87,314 punti. Terzi i turchi Gokce Akgun e Yagmur Ceylan Demircan con 72,204 e quarti i colombiani Jhair Galeano e Laura Marquez  con 71,666.

Buona prova dunque degli italiani che hanno saputo avvicinarsi tantissimo alla Russia e mettere pressione in vista dei prossimi Campionati del mondo, dove saranno chiamati a crescere e migliorarsi ancora.

Domenica Giorgio Minisini invece è sceso in acqua con Mariangela Perrupato nel gara del libero. Per loro ben 87,667 punti. Argento ai colombiani Jhair Galeano e Laura Marquez con 71.933 punti.

Di seguito le dichiarazioni dei protagonisti, che sono apparsi soddisfatti del programma, del punteggio e dei risultati ottenuti, nonostante debbano ancora lavorare per crescere ulteriormente in vista di Kazan.

Giorgio Minisini e Manila Flamini: ”Siamo felici, non abbiamo mai eseguito un esercizio arrivando a 8 decimi dalla Russia e lavorando possiamo migliorare ancora. È comunque un risultato importante visto che proviamo insieme solo da tre settimane e questa è la prima competizione a cui partecipiamo”.

Giorgio Minisini:Ora c’è Kazan, è una soddisfazione ma per me è già importante essere qui. Quando ero bambino vedevo vincere gli altri atleti quindi i mondiali sono un passo in più”.

Manila Flamini: “Non c’è molta differenza a gareggiare con uomo. Quello che fai in acqua è sempre nuoto sincronizzato, è diverso artisticamente. L’uomo ha più forza e nelle spinte è sicuramente un vantaggio”.

Minisini/Perrupato: “È andata bene. I riscontri sono positivi, il nostro lavoro, che va avanti giornalmente da sole tre settimane, sta dando i suoi frutti. Non possiamo fare un paragone rispetto alla routine tecnica poiché gli esercizi sono completamente diversi. Nel complesso però siamo soddisfatti, anche perché c’è stato qualche problema con la musica. Inizialmente, infatti, avevamo scelto una canzone del Moulin Rouge. Sfortunatamente abbiamo scoperto che era già stata utilizzata precedentemente da una coppia francese, quindi abbiamo cercato di riadattare l’esercizio su un altro pezzo musicale”.

Continuate a seguire gli aggiornamenti del nuoto sincronizzato sulla nostra pagina

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per iscriverti al gruppo Nuoto Sincronizzato

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto: Fb Italian synchro national team

Lascia un commento

Top