Nuoto, Settecolli 2015: Sjöström siluro davanti alla Pellegrini sui 200 sl! Paltrinieri vincente!

10544416_803914016312059_4042328610955726032_n.jpg

Nella terza e ultima giornata del 52° Trofeo Settecolli, giornata della sfida sui 200 stile libero femminili tra Sarah Sjöström e Federica Pellegrini è la svedese ad imporsi con uno straordinario 1:55.05 (terza prestazione mondiale stagionale) davanti ad una Pellegrini che comunque migliora il tempo ottenuto ai primaverili ,nelle “note” batterie del mattino, e l‘1:56.06 le vale il quinto crono dell’anno non certo al top della propria condizione. Tuttavia resta negli occhi l’espressione di potenza di Sarah che, soprattutto nell’ultima vasca, ha aperto decisamente le acque in 29.08. In ottica staffetta 4×200, buone le prove sia di Alice Mizzau che di Chiara Masini Luccetti, già qualificate per Kazan, che entrambe sotto i 2′ si sono confermate su buoni livelli.

Nell’altra gara molto attesa, in casa Italia, Gregorio Paltrinieri, dopo anni, va sopra i 15′, seppur di poco in 15:00.60 palesando uno stato di forma precario, come è logico, dato il periodo di allenamento per l’atleta carpigiano. Una vittoria che comunque è arrivata ed è funzionale ad un avvicinamento positivo all’appuntamento in terra di Russia di Agosto. Per la cronaca l’azzurro ha preceduto il francese Damien Joly (15:03.57) e l’ungherese Gergely Gyurta (15:07.18).

Questo giornate romane di nuoto saranno ricordate sicuramente da Elena Gemo che anche oggi si migliora, sui 50 farfalla, con il crono di 26.04, conquistando anche qui la qualificazione per Kazan. Sulla distanza, altro assolo della Sjöström in 25.23 davanti all’olandese Inge Dekker (25.68) e terza proprio la nostra Elena.

Rimanendo in chiave mondiale, ottiene il tempo limite Luca Pizzini in 2:10.79 sui 200 rana, giungendo in seconda posizione alle spalle del lituano Giedrius Titenis (2:10.32) e sul gradino più basso del podio l’atleta di casa Flavio Bizzarri che, di poco, non scende sotto il muro dei 2:11 (2:11.02).

Chi invece non ha ottenuto il tempo limite ma molto probabilmente verrà aggregato alla spedizione sono Ilaria Scarcella e Luca Mencarini. La ranista genovese con il suo 2:25.52 conferma che la strada della competitività è stata ritrovata, dopo anni bui, e il suo record italiano “gommato” di 2:23.32, pur ancora sensibilmente distante, non sembra un miraggio. Per quanto riguarda il giovane dorsista classe ’95 il tempo di 1:57.83 non è eccezionale tuttavia è il migliore dell’annata per Mencarini e non è da escludere, come detto, un suo inserimento nella squadra per la Russia.

Le dolenti note di quest’oggi vengono dalla tanto attesa velocità sui 100 stile libero, in cui Marco Orsi e Luca Dotto non vanno oltre il settimo (49.78) e quarto crono (49.61) nella gara vinta dal francese Mehdy Metella in 48.60. Un segnale che non deve far preoccupare, per la finalizzazione della preparazione, ma nello stesso tempo non fa sorridere sia in chiave individuale che staffetta 4×100.

Per chiosare, degna di nota anche la prova di Piero Codia, nei 50 farfalla, in 23.55 e anche per lui vale lo stesso discorso fatto per i due atleti sopracitati.

 

RISULTATI COMPLETI SETTECOLLI 2015

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Federica Pellegrini

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top