Motocross, GP Italia-Maggiora 2015: per Cairoli adesso la strada è in salita

Nagl-Motocross-Pier-Colombo.jpg

Weekend piuttosto complicato quello appena concluso sul circuito di Maggiora nel Mondiale Motocross 2015 per Tony Cairoli. Il pilota di Patti ha provato a difendersi, ma la caduta nel primo giro della Qualifying Race del sabato, non gli ha permesso di raggiungere i risultati sperati. La nota positiva di giornata arriva da Maximilian Nagl, leader della classifica generale, che nella prima manche non è riuscito ad andare oltre il quindicesimo posto, il quale aggiunto al secondo di Gara-2, consente a Cairoli di continuare a sperare nella vittoria del Mondiale. Sono trenta infatti adesso i punti che separano i due piloti, un divario certamente importante, ma non impossibile da ricucire.

Tra poco meno di una settimana, la carovana si trasferisce in Germania, e fondamentale sarà capire se l’italiano della KTM sarà stato in grado di recuperare dal duro colpo subito all’avambraccio sinistro. Una cosa è certa, per mantenere anche la più flebile speranza, da adesso in avanti, sarà necessario non perdere più terreno da Nagl e la sua Husqvarna, apparsi davvero tanto costanti nella prima parte di stagione.

Chi dalle retrovie sta risalendo prepotentemente dopo l’infortunio del belga Clement Desalle, è il francese Romain Febvre, vincitore della tappa italiana grazie ad un primo e un sesto posto, e a meno trentotto punti dal vertice della generale. Nota di merito anche per David Philippaerts, in un giorno in cui il principale protagonista italiano non è riuscito ad esprimere tutto il suo talento, il nativo di Pietrasanta agguanta il primo podio stagionale grazie al secondo posto in Gara-1 e conclude il Round di Maggiora al quarto posto finale. 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

enrico.giorgi@oasport.it

Foto: Pier Colombo

One thought on “Motocross, GP Italia-Maggiora 2015: per Cairoli adesso la strada è in salita”

  1. Luca46 scrive:

    Non è ancora finita ma dovrà sfoggiare tutta la sua classe perchè Nagl è davvero solido quest’anno. Per l’anno prossimo farei un pensierino di cambiare moto.

Lascia un commento

Top