Motocross, GP Germania 2015: Nagl può allungare, Cairoli costretto a difendersi

Febvre-Motocross-Pier-Colombo.jpg

Sarà costretto ad un altro weekend di passione e di grande sofferenza Tony Cairoli in Germania, sede del prossimo appuntamento del Mondiale di Motocross 2015. Il pilota di Patti, in seguito alla caduta di sabato in quel di Maggiora ha riportato due fratture alla mano, le quali gli erano già state diagnosticate all’ospedale di Novara, ma anche una al radio, scoperta al termine del Round italiano.

I trenta punti che lo separano da Maximilian Nagl non permettono all’otto volte campione del mondo di prendersi una giornata di riposo, e di conseguenza dovrà sottoporsi a cure specifiche, aspettando poi di ottenere il via libera dai medici per poter gareggiare. Difficilmente Cairoli potrà pensare di ridurre, anche solo parzialmente, il gap a Teutschenthal, ma sarà altrettanto fondamentale non perdere troppo terreno, per poi lasciarsi una possibilità negli ultimi Gran Premi della stagione.

Chi, da dietro, sta salendo prepotentemente è il francese Romain Febvre, vincitore degli ultimi due appuntamenti, Le Mans e Maggiora, e pronto a dare continuità ai suoi risultati. In settimana, il ventitreenne ha prolungato il suo contratto con la Yamaha per altri due anni, e oltre che fisicamente, adesso anche dal punto di vista mentale sarà un avversario duro da battere. Non si sa, al momento se mai qualcuno riuscirà ad agguantare Nagl, oggi netto favorito per la vittoria finale, ma interessante sarebbe una lotta a tre nel finale.

Notizie ancora incerte invece sulla partecipazione o meno di Clement Desalle. Il belga della Suzuki, infortunatosi qualche settimana fa, e rimasto fuori a Maggiora, è in credito con la fortuna. L’inizio perfetto del suo Mondiale gli aveva permesso di insediarsi al secondo posto della generale, ma dopo due zeri consecutivi, ora quarto a sessantanove punti di distanza dal leader, deve dimenticare i suoi sogni di gloria.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

enrico.giorgi@oasport.it

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top