Judo, Europei Baku 2015: terzo titolo consecutivo per Tchrikishvili e Polling

Judo-Avtandil-Tchrikishvili-EJU.jpg

Dopo i cinque titoli assegnati ieri, altre quattro medaglie d’oro sono state distribuite quest’oggi ai Campionati Europei di judo 2015. Sui tatami dei Giochi Europei di Baku 2015 si sono infatti dati battaglia gli atleti delle categoria 63 kg femminile, 70 kg femminile, 73 kg maschile ed 81 kg maschile.

* Clicca qui per i risultati della prima giornata

La sessione delle finali si è aperta con la grande sorpresa di Martyna Trajdos, che ha conquistato inaspettatamente il titolo della categoria 63 kg. La teutonica aveva già lasciato tutti attoniti battendo in semifinale la grande favorita Clarisse Agbegnenou per shido, ma ha completato il capolavoro infiggendo un waza-ari in finale alla slovena Tina Trstenjak. La ventiseienne, che non era mai salita su un podio europeo o mondiale, conquista così direttamente la medaglia del colore più pregiato. La campionessa in carica Agbegnenou si è comunque rifatta ottenendo il bronzo assieme all’israeliana Yarden Gerbi. Delusione, invece, per l’azzurra Edwige Gwend: la principale speranza di medaglia per l’Italia è stata infatti eliminata agli ottavi di finale dall’olandese Juul Franssen per ippon.

Se Yarden Gerbi ha ottenuto il bronzo, la festa israeliana ha raggiunto il suo culmine con la finale dei 73 kg, che ha incoronato il ventitreenne Sagi Muki. Quest’ultimo ha infatti battuto per ippon il georgiano Nugzari Tatalashvili, con una splendida azione di contrattacco nella parte finale dell’incontro. Il campione in carica, l’olandese Dex Elmont, si è classificato quinto, battuto nella finale per il bronzo dal belga Dirk van Tichelt. Sale sul podio, invece, il vincitore dell’edizione 2013, lo sloveno Rok Drakšič. Giornata negativa per gli azzurri: Marco Maddaloni ed Andrea Regis sono stati eliminati al primo turno rispettivamente dal greco Georgios Azoidis e dal bielorusso Aliaksei Ramanchyk.

Nella categoria 70 kg, l’olandese Kim Polling ha realizzato la tripletta dopo i successi del 2013 e del 2014. Grande favorita, la ventiquattrenne ha confermato il suo ottimo feeling con la rassegna continentale andando a sconfiggere in finale la tedesca Laura Vargas-Koch. La Germania ha comunque potuto festeggiare non solo l’argento di quest’ultima, ma anche il bronzo di Szaundra Diedrich, terza assieme all’austriaca Bernadette Graf, altra atleta in grande ascesa in questa categoria. È durata poco, invece, l’avventura di Giulia Cantoni, battuta subito da Esther Stam, olandese che rappresenta la Georgia, seppur per un solo shido.

Anche il georgiano Avtandili Tchrikishvili è poi riuscito ad imitare l’impresa di Polling, vincendo il terzo titolo consecutivo nella categoria 81 kg. Il ventiquattrenne campione mondiale in carica ha dato vita ad una finale stellare contro il russo Ivan Nifontov: entrambi hanno messo a segno un waza-ari, ma uno shido ha fatto pendere il verdetto finale in favore del campione uscente. Loïc Pietri, campione mondiale nel 2013, ha conquistato il terzo gradino del podio grazie ad un ippon al golden score sul tedesco Sven Maresch. L’altra medaglia di bronzo è andata al secondo tedesco Alexander Wieczerzak. L’azzurro Antonio Ciano ha ottenuto un successo per ippon sul finlandese Antti Varta, per poi essere eliminato da Maresch.

Nella giornata di domani si concluderanno le prove individuali, con le competizioni delle cinque categorie di peso più elevate: 90 kg, 100 kg e +100 kg per gli uomini, 78 kg e +78 kg per le donne. L’Italia sarà rappresentata da Walter Facente (90), Domenico Di Guida (100), Assunta Galeone (78) ed Elisa Marchiò (+78).

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: EJU

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top