Hockey prato, Round 3 di World League a Valencia: Italia spettatrice interessata…

Ita-Arg_immagine-di-gioco1.jpg

Scatta da domani, con le prime partite del Round 3 di World League a Valencia (Spagna), la rincorsa dell’hockey prato femminile alle Olimpiadi di Rio. La nazionale italiana osserverà da spettatrice interessata l’evento in terra spagnola: anche da qui passeranno le chance di realizzare il sogno inseguito per quattro anni, la qualificazione olimpica.

In chiave olimpica sono sei i posti che assegnerà il Round 3 World League (diviso in due semifinali, la seconda, che vedrà al via anche l’Italia, scatterà dal 20 giugno ad Anversa), ai quali si andranno a sommare anche quelli delle nazionali già qualificate tramite i campionati continentali. In più ci sarà un’altra carta in palio, quella del Brasile, che non è riuscito a raggiungere i criteri prestabiliti per schierare la squadra femminile nelle Olimpiadi di casa.

Presenti nella cittadina iberica dieci nazionali che disputeranno questa prima semifinale: Sudafrica, Irlanda, USA, Uruguay, Argentina, Germania, Cina, Canada, Gran Bretagna e Spagna. Favoritissima per la vittoria di questo torneo ovviamente l’Argentina, vice campionessa olimpica in carica, ma da non sottovalutare anche gli USA, semifinalisti all’ultima edizione dei Mondiali (sconfitti dalle Leonas nella finale per il bronzo). In chiave azzurra il “tifo” sarà incentrato sulla nazionale sudafricana che, passando il turno (e avendo già in tasca il pass grazie alla vittoria nel campionato africano), consentirebbe alla nostra nazionale di arrivare addirittura al sesto posto ad Anversa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Hockey Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: FIH

Lascia un commento

Top