Hockey pista|Mondiali: Italia, la rosa ai Raggi X

Italia_hockey_pista.jpg

Dopo aver presentato le avversarie del girone eliminatorio della nazionale italiana di hockey pista ai prossimi Mondiali francesi di La Roche sur Yon, è arrivato il momento di analizzare la composizione della squadra scelta da coach Mariotti in vista dell’avventura iridata.

Portieri
Leonardo Barozzi e Riccardo Gnata sono quanto di meglio il nostro campionato possa proporre. A livello internazionale hanno già dimostrato, sia con i club sia con la casacca azzurra, di poter rappresentare un’eccellenza assoluta come palesato anche nel trionfo di Alcobendas, quando alternandosi fra i pali disinnescarono gli attacchi di Svizzera, Germania, Spagna, Portogallo e Francia.

Difensori
Il capitano Davide Motaran e il quasi esordiente Samuel Amato compongono il reparto. Da una parte l’esperienza di chi conosce bene questa maglia, dall’altra la freschezza e la voglia di mettersi in luce del ragazzo che ha lottato tutta la stagione per arrivare a questo Mondiale.

Universali
Sono Mattia Cocco, Domenico Illuzzi, Federico Ambrosio e Alessandro Verona.
Gli incaricati di collegare il reparto difensivo a quello offensivo. Creatività al potere, rapidità d’esecuzione e brillanti giocate per ripiegare “a molla” e poi innescare i frombolieri azzurri.

Attaccanti
Massimo Tataranni e Marco Pagnini, il gol è il loro mestiere. Il primo è il giocatore più esperto della nostra spedizione, ma capace nelle ultime due stagioni di vincere la Stecca d’oro di miglior cannoniere senza rivali; il secondo è il nuovo che avanza, ma già con tanto mestiere e scaltrezza per risolvere le situazioni più difficili.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Alberto Vanelli

 

Lascia un commento

Top