Golf, BMW International Open 2015: trio in testa, Dodo Molinari è decimo al ritorno

1977236_731159193583158_1244561367_n.jpg

Edoardo Molinari


Lasse Jensen, Daniel Gaunt e Rafa Cabrera-Bello aprono le danze al BMW International Open (montepremi € 2.000.000) e si portano in testa al Golfclub Munchen Eichenried di Monaco di Baviera. Il terzetto mette a referto un bel -7 (65), rispettivamente con sette birdie ed un bogey (il danese), otto birdie ed un bogey (l’inglese) e nove birdie e due bogey per lo spagnolo, senz’altro il più accreditato per  continuare la corsa fino in fondo.

Alle loro spalle, con -6 (66), trova posto l’inglese Andrew Johnston, davanti ad un quintetto in cui spicca il numero sette al mondo, lo svedese Henrik Stenson, pari merito con il thailandese Kiradech Aphibarnrat, con i due possibili protagonisti inglesi James Morrison e Tommy Fleetwood e con il francese Victor Riu (-5). Notizie positiva anche in casa Italia, dove Edoardo Molinari offre ottime impressioni dopo un mese di stop e chiude con un buon -4 (68), che gli vale la decima posizione. Sei birdie e due bogey per lui, che si ritrova in compagnia del thailandese Thongchai Jaidee tra gli altri.

Bell’inizio anche per Andrea Pavan. Il romano è 21esimo a -3 (69), con cinque birdie e due bogey, mentre gli altri azzurri sono più indietro in classifica. E’ 55° Marco Crespi, comunque sotto Par con -1 (71) con tre birdie ed un doppio bogey; comincia male, invece, Alessandro Tadini, 113esimo a +2 (74), mentre sarà chiamato ad un mezzo miracolo Matteo Manassero, ancora una volta in grande difficoltà con +3 (75), dopo tre birdie, un doppio bogey e quattro bogey.

Twitter: @panstweet

daniele.pansardi@oasport.it

Credit Federgolf

Tag

Lascia un commento

Top