Giochi Europei Baku 2015|Lotta: titolo per Barka, Tkach perde da Lazinskaia

Lotta-Emese-Barka-FB.png

L’arena dei Giochi Europei di Baku 2015 ha ospitato quest’oggi i combattimenti di altre quattro categorie di peso della lotta libera femminile, in attesa che domani entrino di scena gli uomini dello stesso stile.

La giornata si è aperta con un successo della delegazione di casa nella categoria 53 kg. Ad ottenere la medaglia d’oro è stata infatti Anzhela Dorogan, atleta originaria della Moldavia che però gareggia per l’Azerbaijan, capace di sconfiggere per 3-2 la polacca Roksana Zasina (in realtà l’incontro era terminato per 2-2 con priorità per l’azera, ma un video challenge disperato da parte del coach polacco le ha fatto guadagnare il terzo punto). Sul terzo gradino del podio sono salite la turca Merve Kenger e la bielorussa Nadzeya Shushko. Per i colori azzurri, Silvia Felice ha disputato un ottimo incontro con la russa Natalia Malysheva, ma sul 3-3 è stata la sua avversaria a passare il turno grazie alla proiezione da tre punti messa a segno.

Finale molto combattuta nella categoria 58 kg, dove l’ungherese Emese Barka, venticinquenne già medagliata di bronzo ai Mondiali 2013, si è imposta per 3-2 sull’ucraina Tetyana Lavrenchuk. Il podio è stato completato dalla turca Elif Jale Yeşilırmak e dalla norvegese Grace Bullen, diciottenne che arrivò nel Paese scandinavo come rifugiata sudanese. Carola Rainero è stata battuta per 8-4 dalla padrona di casa Irina Netreba in occasione del suo primo incontro.

Clamorosa finale nella categoria 63 kg, che vedeva come grande favorita l’ucraina Yuliya Tkach. La campionessa mondiale in carica e numero uno del ranking UWW è infatti stata sconfitta per 5-4 dalla russa Valeriia Lazinskaia al termine di un match più che mai combattuto. L’atleta moscovita ottiene così un primo titolo internazionale dopo il bronzo iridato dell’anno scorso, mentre in terza posizione si sono classificate la bielorussa Maryia Mamashuk e la lettone Anastasija Grigorjeva. L’azzurra Dalma Caneva è stata battuta sin dagli ottavi di finale dalla veterana polacca Monika Michalik (10-3).

Il programma della lotta femminile si è concluso con la finale delle 75 kg, dove si è imposta la bielorussa Vasilisa Marzaliuk. La ventisettenne ha subito messo a segno un parziale di 5-0 nella finale contro la russa Ekaterina Bukina, per poi resistere al ritorno di quest’ultima e chiudere sul 5-4. Le ultime medaglie della lotta femminile sono andate a due atlete molto esperte, la moldava Svetlana Saenko e la spagnola Maider Unda González de Audicana, trentasettenne medagliata di bronzo a Londra 2012 che lo scorso anno si era ritirata dalle competizioni prima di tornare in questa stagione.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Emese Barka (pagina Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top