Giochi Europei Baku 2015|Lotta: la Russia chiude con altri tre ori

Lotta-Abdulrashid-Sadulaev-UWW.jpg

Si è concluso quest’oggi il programma della lotta ai Giochi Europei di Baku 2015, con l’assegnazione delle medaglie delle ultime quattro categorie della lotta libera maschile. Le categorie coinvolte nelle competizioni odierne erano: 61 kg, 70 kg, 86 kg e 125 kg.

La finale della categoria 61 kg ha visto numerosi capovolgimenti di fronte tra il russo Aleksandr Bogomoev ed il georgiano Beka Lomtadze, con il primo, vincitore quest’anno del Grand Prix di Krasnoyarsk, che si è imposto per 13-8. Haji Aliyev, l’idolo locale che veniva considerato tra i favoriti della vigilia, si è accomodato sul gradino più basso del podio assieme all’ucraino Vasyl Shuptar.

Anche nella categoria 70 kg la medaglia d’oro è andata alla Russia, e più precisamente a Magomedrasul Gazimagomedov. Il lottatore di Stavropol ha avuto la meglio per 2-1 sul polacco Magomedmurad Gadzhiev. L’Azerbaijan ha conquistato un nuovo bronzo grazie a Ruslan Dibirgadzhiyev, che si è classificato terzo assieme al turco Yakup Gör. Quest’ultimo, argento mondiale in carica, aveva sconfitto per 10-0 l’azzurro Angelo Costa ai quarti di finale. Per il rappresentante italiano resta comunque il successo ottenuto agli ottavi di finale sull’austriaco Georg Marchl (4-1).

Il tris russo è arrivato con il travolgente successo di Abdulrashid Sadulaev nella categoria 86 kg. Il diciottenne, campione mondiale ed europeo in carica, ha impiegato circa un minuto e mezzo per infliggere un sonoro 11-0 al moldavo Piotr Ianulov, chiudendo la pratica per superiorità tecnica. Tra le vittime di Sadulaev figura anche l’azzurro Tudor Vasile Zuz, battuto in meno di un minuto per 10-0. Il ventisettenne di origine rumena avrebbe poi subito un nuovo 10-0 per mano del padrone di casa Nurmaqomed Qadjiyev nel tabellone dei ripescaggi. Per quanto riguarda le medaglie di bronzo, queste sono andate al georgiano Sandro Aminashvili ed al polacco Radosław Marcinkiewicz.

Solamente la categoria di peso più elevata (125 kg) è sfuggita al dominio dei russi. Ad imporsi è stato il grande favorito Taha Akgül, che lo scorso anno ha centrato l’accoppiata tra titolo mondiale ed europeo. Il ventiquattrenne turco ha battuto in finale il bielorusso Aleksey Shemarov, campione iridato nel 2011, per 6-0. Il giovane georgiano Geno Petriashvili ed il padrone di casa Jamaladdin Magomedov hanno completato l’ultimo podio della lotta a questi European Games.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: United World Wrestling

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top