Giochi Europei Baku 2015|Boxe: avanti Manfredonia e D’Andrea, fuori Amato

Boxe-Valentino-Manfredonia-WSB.jpg

Tra le principali speranze di medaglia per la boxe italiana ai Giochi Europei di Baku 2015, il peso mediomassimo Valentino Manfredonia (81 kg) ha esordito alla grande battendo, nel match valido per gli ottavi di finale, lo svizzero Uke Smajli. L’azzurro dai natali brasiliani ha ceduto all’elvetico la prima ripresa, ma alla fine tutti i giudici gli hanno assegnato la vittoria ai punti (29-28, 29-28, 30-27). Il suo prossimo avversario sarà il bosniaco Džemal Bošnjak, trentenne che vanta una medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo.

Successo anche per Riccardo D’Andrea (56 kg), che ha sconfitto per 3-0 (29-28, 30-27, 29-28) il francese Samuel Kistohurry. Ai quarti di finale se la vedrà con il giovane russo Bakhtovar Nazirov, classe 1994.

La prima eliminazione per il pugilato italiano è invece arrivato dal settore femminile, con Francesca Amato (75 kg) che ha ceduto, seppur di poco, all’ucraina Kateryna Shambir. L’incontro si è chiuso sul punteggio di 2-1 (39-37, 39-37, 37-39).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: World Series of Boxing (sito ufficiale)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top