Giochi Europei Baku 2015, pallanuoto maschile: l’Italia si arrende alla Serbia

10302109_882862045108058_1179860142780417268_n1.jpg

Partita dalle mille emozioni quella vissuta a Baku, per i quarti di finale dei Giochi Europei 2015 di pallanuoto maschile. L’Italia si è dovuta arrendere per 8-7 alla Serbia in quella che poteva essere benissimo una finale anticipata. Gli azzurrini di Ferdinando Pesci dicono dunque addio alle speranze di medaglia dopo che ci avevano fatto sognare nella fase preliminare.

Partono forte i serbi che dopo il primo quarto sono già in vantaggio 2-1. Nel secondo quarto l’Italia si sveglia e riesce a mantenere le distanze, per poi pareggiare  e addirittura scavalcare la Serbia ad un paio di minuti dal termine, fissando a metà gara il risultato sul 4-3. Negli ultimi 16′ le maggiori emozioni: l’Italia prova a scappare nel risultato, portandosi sul 6-4, ma i serbi nell’ultimo minuto prima accorciano e poi annullano le distanze. L’ottavo periodo è molto di studio: segnano prima i serbi con Vucinic, pareggiano ancora gli azzurri con Manzi, ma poi lo stesso Vucinic a 33” dal termine chiude l’Europeo italiano.

A segno per gli azzurri: Edoardo Manzi (3), Gabriele Bassani (2) e Antonio Maccioni (2).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top