Ginnastica, Olimpiadi Europee – Lotta per le medaglie a squadre: Russia da oro, l’analisi per il bronzo con l’Italia

Giulia-Steingruber-Baku.jpg

Ci aspetta un lunedì caldissimo. Si assegnano le medaglie a squadre ai Giochi Olimpici Europei. Vediamo cosa ci aspetta a Baku: la classifica parziale dopo metà gara, l’analisi suddivisione per suddivisione, le favorite.

 

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA DI LUNEDI’ 15 GIUGNO

CLICCA QUI PER L’ANALISI DI TUTTE LE SUDDIVISIONI: CHI VINCE LE MEDAGLIE A SQUADRE?

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE DI LUNEDI’ 15 GIUGNO

 

# NAZIONE PUNTEGGIO
1. Russia 60.165
2. Germania 58.066
3. Ungheria 55.964
4. Paesi Bassi 55.433
5. Svizzera 55.232
6. Italia 55.198
7. Gran Bretagna 54.832
8. Francia 54.699
9. Belgio 54.465
10. Romania 53.366

 

La Russia ha già in tasca la medaglia d’oro. Mustafina, Komova e Tutkhalyan dovranno semplicemente controllare la situazione per conquistare il titolo più scontato degli interi Giochi Olimpici Europei. Battaglieranno tra loro per l’accesso alle varie Finali, anche se la Zarina sembra la più solida. Per loro la seconda suddivisione: già alle 09.00 del mattino avremo sostanzialmente l’ufficialità della loro affermazione.

 

L’Italia parte in sesta suddivisione: è l’ultima tra le big a scendere in pedana. Le azzurre conosceranno tutti i punteggi delle avversarie e sapranno di cosa avranno bisogno per agguantare la medaglia di bronzo in quella battaglia tra cinque squadre che si preannuncia spettacolare. Abbiamo complessivamente dei buoni picchi a trave e corpo libero: andranno sfruttati, senza possibilmente commettere errori.

L’Ungheria si trova momentaneamente al terzo posto. Stanotte due ginnaste esperte e specialiste come Makra e Boczogo faticheranno a dormire: hanno l’occasione della vita, ma sarà difficile tenere questo livello anche a trave e corpo libero. Per loro la terza suddivisione, praticamente allo scoperto: hanno una manciata di decimi sulle avversarie. Se li terranno sarà un’autentica impresa.

 

Grande attesa per la quarta suddivisione. La Germania vuole prendersi l’argento: due punti di vantaggio sull’Ungheria e quasi tre su tutte le altre inseguitrici sono confortanti. Seitz e Scheder non sono però così forti a trave e corpo libero quanto lo sono alle parallele asimmetriche: denti stretti, ma partono assolutamente favorite.

Contemporaneamente Giulia Steingruber vuole trascinare la sua Svizzera: è a sette decimi dall’Ungheria, alla pari dell’Italia, due decimi dietro all’Olanda. Serve un corpo libero da vera Campionessa qual è e una grande trave, proprio come a Montpellier. Barloggio e Diacci, però, dovranno regalarle due punteggi discreti per provare il miracolo.

L’Olanda sembra aver già giocato le sue carte al volteggio ma il trio compatto oranges può sfoderare delle performance interessanti. In terza suddivisione, contemporaneamente all’Ungheria, dopo la Gran Bretagna che aprirà la giornata: non diamole per morte…

La Romania dovrà sfoderare delle mega travi ma dopo il pasticcio di oggi alle parallele sono praticamente fuori da qualsiasi discorso. Per loro quinta suddivisione.

Quando l’Italia avrà terminato la propria prova si avrà sostanzialmente il quadro della classifica, a meno che Francia e Belgio non si inventino dei rimontoni in settima suddivisione.

 

Articoli correlati:

Olimpiadi Europee – Programma, orari e tv di lunedì 15 giugno

Olimpiadi Europee – Medaglie a squadre: Russia per l’oro, sfida per il bronzo con l’Italia

Olimpiadi Europee – Turno di qualificazione (day 2): tutti gli ordini di rotazione

Lascia un commento

Top