Ginnastica, Olimpiadi Europee – Italia, niente da fare: sfuma il bronzo. Ugrin/Leolini/Campana quinte

Italia-ginnastica-Baku-2015.jpg

Sfuma il sogno della medaglia di bronzo per l’Italia di ginnastica artistica femminile ai Giochi Olimpici Europei.

A Baku (Azerbaijan) le azzurre partivano conoscendo i risultati di tutte le avversarie dirette: servivano 54.9 punti per scavalcare i Paesi Bassi e conquistare la medaglia di bronzo. Ne mancano 1.3 alle azzurre che si devono accontentare così del quinto posto (108.797) a quattro centesimi dalla Francia quarta.

I quasi 55 punti erano un monte un po’ arduo da superare per il terzetto che tra trave e corpo libero non ha commesso grossissimi errori (salvo un paio di squilibri sui 10cm), ma che non era purtroppo dotata di importanti note di partenza.

 

Per Giorgia Campana 13.400 (5.8) alla trave e 13.100 (5.1) al corpo libero. I punteggi di Alessia Leolini vengono scartati (12.166 alla trave partendo da 4.8, 12.766 al libero con 5.0 di D Score). Estremamente regolare Tea Ugrin: 13.533 sui 10cm (5.6), 13.566 al quadrato (5.5).

Tea Ugrin è la migliore delle azzurre sul giro completo (54.765) e giovedì parteciperà alla Finale del concorso generale individuale. Attualmente ha il quinto punteggio di ingresso, ma sarà veramente difficile battagliare con Sophie Scheder che può puntare concretamente a una medaglia. Nella giornata odierna non sono state conquistate Finali di Specialità e così l’unica con un po’ di azzurro sarà quella alle parallele sempre con la triestina.

La Russia ha ormai conquistato matematicamente la medaglia d’oro davanti alla Germania e ai Paesi Bassi.

 

Articoli correlati:

Olimpiadi Europee – Aliya Mustafina manca l’en-plein di Finali. Russia con l’oro al collo

Olimpiadi Europee – La Germania è seconda con cadute: sarà argento? Steingruber a metà, per l’Italia…

Olimpiadi Europee – Italia, sfuma la medaglia di bronzo. Azzurre quinte

Lascia un commento

Top