Equitazione: colpo doppio per il Belgio in Nations Cup, vince De Luca

Equitazione-Gregory-Wathelet-FB.jpg

È il Belgio la squadra vincitrice della Nations Cup di San Gallo, in Svizzera, prova valida per la prima divisione europea. La formazione composta da Pieter Devos su Dream of India Greenfield, Niels Bruynseels su Pommeau du Heup, Jos Verlooy su Domino e Gregory Wathelet su Conrad de Hus ha infatti accumulato solamente nove penalità nei due percorsi odierni, battendo così i padroni di casa della Svizzera (dodici penalità) e l’Irlanda (tredici). Seguono in classifica Germania, Francia e Gran Bretagna, mentre l’Italia (Giulia Martiengo Marquet su Fixdesign Funke van ‘T Heike, Lorenzo De Luca su Erco van T Roosakker, Emilio Bicocchi su Ares e Piergiorgio Bucci su Catwalk Z) ha chiuso settima con trentadue penalità, precedendo la sola Olanda.

Grazie al successo odierno, inoltre, il Belgio guadagna la vetta della classifica di Nations Cup, scavalcando i precedenti leader della Francia. L’Italia è quarta, superata anche dall’Irlanda.

CLASSIFICA NATIONS CUP 2015

1. Belgio 250
2. Francia 220
3. Irlanda 205
4. Italia 155
5. Olanda 135
6. Spagna 135
7. Svezia 130
8. Gran Bretagna 100
9. Svizzera 90
10. Germania 70

In precedenza, Lorenzo De Luca aveva ottenuto una bella vittoria individuale nella prova contro il tempo. In sella ad Homer de Reve, l’azzurro ha chiuso il suo percorso netto in 63″32, battendo di poco più di un decimo il britannico William Whitaker su Mersley Chakotay (63″44). In terza posizione ha chiuso il tedesco Christian Ahlmann con Casuality Z (64″46).

L’altra prova giornaliera ha premiato il tedesco Hans-Dieter Dreher su Callisto (57″70) davanti all’irlandese Greg Patrick Broderick su Mhs Automatic (58″02) ed al padrone di casa Fabio Crotta su Rubina VIII (59″88).

Al CSI cinque stelle di Saint-Tropez, in Francia, l’argentino José Maria Larocca ha vinto a sorpresa la prova contro il tempo con jump-off. In sella a GDE Matrix, il cavaliere sudamericano ha battuto in 35″24 i qatarini Sheikh Al Thani su Anyway II (35″61) e Bassem Hassan Mohammed su The Toymaker (35″99).

Nella giornata di ieri, Emanuele Gaudiano e Caspar 232 hanno ottenuto un quarto posto nella gara a tempo del CSIO cinque stelle di Sopo, in Polonia, chiudendo con il tempo di 65″48. La vittoria è andata al messicano Santiago Lambre su Rahmannshof Before (63”76). Sul podio anche l’ucraino di origine ungherese Ferenc Szentirmai su Quickdiamond (64″54) ed il britannico Michael Whitaker su Viking (65″27).

Per quanto riguarda il settore giovanile, la nazionale Young Rider ha ottenuto il podio a Wierden (Olanda), dove si è tenuta la Nations Cup di categoria. Con tredici penalità, la squadra formata da Elisa Baldazzi su Diablo, Vittoria Olivieri su Grossino, Flaminia Rosati su Estee Vb e Giorgio Bianchi su Quinelza Z è stata battuta solamente dai vincitori della Germania (dieci penalità) e dalla Francia (dodici).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Gregory Wathelet (pagina Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top