Diamond League 2015, Oslo: Fassinotti eguaglia il primato italiano di Benvenuti!

Marco-Fassinotti-Atletica-Profilo-FB-Fassinotti.jpg

Marco Fassinotti


Nel sesto appuntamento stagionale di Diamond League, a Oslo, la gara più attesa, quella del salto in alto, ha regalato grandissime emozioni e tante sorprese. Tutti i riflettori erano puntati sull’ennesimo duello tra Mutaz Essa Barshim (Brn) e Bohdan Bondarenko (Ukr), ma chi invece è andato oltre le aspettative è stato il nostro Marco Fassinotti, che ha eguagliato il record italiano outdoor di 2.33 metri di Marcello Benvenuti del lontano 1989 e che ha fallito i tre tentativi a 2.36. L’azzurro, sotto gli occhi del primatista mondiale Javier Sotomayor, presente allo stadio Bislett e spettatore interessato della competizione, ha concluso la prova al secondo posto dietro il cinese Zhang, sorprendentemente a 2.36, ma davanti a Barshim e Bondarenko, fatto impronosticabile alla vigilia. Una prova che potrebbe dare fiducia all’italiano e caricarlo in vista del futuro.

Tra le altre gare in programma, scontata la vittoria del campione olimpico Greg Rutherford, a cui basta la misura di 8.25 metri per concludere in testa sull’americano Michael Hartfield (8.04) e sul campione del mondo Aleksandr Menkov (8.00).

Niente record mondiale per l’etiope Genzebe Dibaba nei 5000 metri. L’atleta del Corno d’Africa ha concluso la prova in 14:21.29, ancora troppo distante dal 14:11.15 corso dalla sorella Tirunesh nel 2008 proprio nello stadio di Oslo.

Nel giavellotto maschile, il polacco Robert Urbanek (63.85m) si piazza davanti alla sorpresa olandese Erik Cadee (62.33) e al connazionale Piotr Malachowski (62.33), che con il terzo posto conserva il primato della Diamond Race in questa specialità proprio davanti a Urbanek.

Nel triplo donne vittoria della colombiana Caterine Ibarguen (14.68) davanti alla bulgara Gabriela Petrova (14.57) e all’ucraina Olha Saladukna (14.46).

Un ritrovato Chrstophe Lemaitre piazza il colpo nei 200 metri con il crono di 20″21 (SB), nonostante il vento a sfavore. Secondo il sudafricano Jobodwana a 20″39.

I 100 metri femminili vedono la combattiva ivoriana Murielle Ahoure (11″03) battere in volata la giamaicana Veronica Campbell-Brown (SB 11″08), che pian piano sta ritrovando la forma dei giorni migliori.

Nel peso donne la primatista stagionale, la tedesca Christina Schwanitz, ottiene al primo tentativo la misura di 20.14 che le permette di portarsi a casa la vittoria.

MPM della giamaicana Kaliese Spencer nei 400 ostacoli. L’atleta caraibica conclude la prova con il tempo di 54.15, finendo davanti all’americana Georganne Moline (SB 54.29) e alla ceca Zuzana Hejnova (55.14). Nei 100 hs donne en-plein statunitense con la vittoria di Jasmin Stowers (12.84) di pochi centimetri sulla connazionale Brianna Rollins (12.84).

Crono eccellenti nei 400 metri con l’atleta delle Bahamas Steven Gardiner (PB 44.64) che ha concluso primo al traguardo e precedendo il britannico Matthew Hudson-Smith (SB 45.09) e il ceco Pavel Maslak (SB 45.39).

Vittoria britannica nei 1500 donne: Laura Muir realizza il proprio personale stagionale con 4’00″39.

Solito dominio keniano nei 3000 siepi uomini, dove Birech conferma il suo ottimo moment di forma e fermando il cronometro a 8’05″63.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

sergio.arcobelli@oasport.it

Foto: Marco-Fassinotti-Atletica-Profilo-FB-Fassinotti

 

One thought on “Diamond League 2015, Oslo: Fassinotti eguaglia il primato italiano di Benvenuti!”

  1. alebi scrive:

    Sottolineerei tutti i salti di Fassinotti fatti alla prima prova! E tre tentativi a 2.36 uno più bello dell’altro!! Se lo sarebbe veramente meritato il record (e conseguente vittoria del meeting). Speriamo soprattutto che abbia acquisito costanza e che questa non rimanga una gara solitaria, in una giornata di grazia. Perchè è con la costanza a certe misure che poi ci può scappare la vittoria/medaglia (Zhang docet, due tentativi inguardabili e all’ultimo la zampata a 2.36). Bravissimo Marco, abbiamo un estremo bisogno di te in questo momento!! =)

Lascia un commento

Top