Ciclismo femminile, campionato nazionale: chi svetterà a Superga?

arrivo-camp-ita-elite.jpg

Un arrivo mitico, dove si è consumato il più grande dramma della storia sportiva italiana, accoglierà non solo i professionisti, ma anche le donne junior ed élite alla caccia dei rispettivi titoli nazionali.

Appaiare la competizione femminile a quella maschile, a distanza di sole poche ore, è sicuramente un segnale incoraggiante verso la parità dei “due mondi” del ciclismo, anche perché il percorso si presenta molto intrigante: per le élite, partenza da Legnano-Largo Tosi alle 10 di sabato mattina e arrivo al Colle di Superga, che verrà affrontato un’unica volta a differenza del doppio passaggio maschile. 135.5 i km da affrontare per le migliori interpreti azzurre, che sconfineranno presto dall’Alto Milanese alle pianure piemontesi, costeggiando le risaie, prima di entrare nella città della Mole e di scalare il colle dove terminò la propria corsa una delle più grandi squadre di calcio della storia.

Al via della gara organizzata dall’Asd Arona ci saranno tutte le azzurre più forti, dalla campionessa in carica Elena Cecchini ad Elisa Longo Borghini che assaggerà le strade del suo Piemonte, da Giorgia Bronzini a Valentina Scandolara: per tutte, un test fondamentale in chiave Giro Rosa e in vista dei prossimi appuntamenti della stagione. Molte atlete correranno sotto le insegne dei corpi militari e non dei club: sarà il caso, ad esempio, di Maria Giulia Confalonieri (al debutto in maglia Fiamme Oro), di Marta Tagliaferro e Simona Frapporti (Fiamme Azzurre) o di Annalisa Cucinotta (Forestale), tutte atlete dell’Alè-Cipollini-Galassia che dunque potrà sfoggiare la #yellowfluorange solamente con Arianna Fidanza, Francesca Cauz, Alice Algisi, Elena Berlato, Dalia Muccioli, Beatrice Bartelloni e Beatrice Rossato. Inoltre, come riportato da pedalerosa.it, la competizione tricolore segnerà il ritorno di Jasmine Dotti, ventiduenne brianzola con buoni numeri anche nel ciclocross, in una squadra italiana, più precisamente con la divisa della Tre Colli-Forno d’Asolo.

foto: Claudio Cecchin/Fotoline

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top