Calcio, Europei Under21 2015: l’Italia si qualifica se…Letale il pari Svezia-Portogallo

18_33_bso_f1_689_a_resize_526_394.jpg

E’ l’articolo che non vorremmo scrivere mai, ma che sovente capita di essere costretti a fare quando c’è di mezzo l’Italia calcistica. Lo scarso rendimento sul campo fa sì che si debba sempre sperare nei favori altrui per guadagnarsi una qualificazione al turno successivo. Non fa eccezione l’Under21, ad un passo dall’eliminazione agli Europei in Repubblica Ceca (e dunque anche dalle Olimpiadi di Rio 2016).

Vediamo nello specifico le possibili combinazioni dei match di mercoledì 24 giugno tra Italia-Inghilterra e Svezia-Portogallo, che si giocheranno in contemporanea alle 20.45.

Primo verdetto: qualsiasi risultato si materializzi, l’Italia non potrà prendere parte allo spareggio tra le terze classificate per Rio 2016. Qualora infatti la compagine di Di Biagio arrivasse terza, avrebbe scavalcato l’Inghilterra, dunque lo spareggio non si renderebbe necessario.

L’Italia si qualifica se…

1) Batte l’Inghilterra con qualsiasi risultato ed il Portogallo sconfigge la Svezia con qualsiasi risultato.

2) Batte l’Inghilterra e la Svezia supera il Portogallo. A questo punto azzurri e lusitani si troverebbero a pari punti a quota 4. Decisiva diventerebbe la differenza reti. Al momento Italia a -1, Portogallo 0. In caso di ulteriore parità, farebbero testo i gol fatti e subiti. Esempio: se l’Italia vince 1-0 ed il Portogallo perde 1-0, la differenza reti sarebbe identica (0), ma la compagine del Bel Paese si qualificherebbe grazie ad un gol fatto in più (2 contro 1). Può accadere che ogni criterio sia esattamente paritario in un caso, ovvero che l’Italia prevalga 1-0 sui britannici ed il Portogallo ceda 2-1 alla Svezia. A quel punto l’Italia passerebbe grazie al miglior coefficiente Uefa Under21.

L’italia è eliminata se…

1) Non batte l’Inghilterra.

2) Se Svezia e Portogallo pareggiano. 

Riassumendo, l’Italia deve augurarsi che l’incontro tra scandinavi e lusitani non termini senza vincitori né vinti: in quel caso quella con l’Inghilterra diverrebbe la più classica vittoria di Pirro. Per evitare calcoli, per gli azzurri sarebbe preferibile una vittoria del Portogallo. Ma anche un’eventuale affermazione svedese accrescerebbe notevolmente le possibilità di passaggio del turno.

Va detto che il Portogallo potrà permettersi il pareggio, risultato che lo qualificherebbe alle semifinali con certezza. Lo stesso però non può dirsi per la Svezia: nel caso di segno X, gli scandinavi sarebbero eliminati qualora l’Inghilterra non perdesse con gli azzurri. Una nota importante, che almeno in apparenza sembra poter scongiurare l’ipotesi di eventuali ‘biscotti’. E’ chiaro che se, per ipotesi, l’Italia al 60′ fosse avanti 2-0 sull’Inghilterra, forse Portogallo e Svezia, se ancora in parità, qualche conto potrebbero anche farlo….e magari decidere di non farsi male. Inoltre, comunque vada, con un pareggio gli svedesi sarebbero certi di disputare lo spareggio per Rio 2016…

In caso di (probabile) eliminazione, la recriminazione non dovrà cadere sull’esito dei risultati altrui, ma al contrario le colpe saranno da ricercare in una squadra italiana non pronta dal punto di vista della preparazione fisica, incapace di finalizzare le occasioni create e con lacune tecniche evidenti in più ruoli.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top