Calcio, Europei 2015 under 21: Italia-Portogallo 0-0, le pagelle degli azzurri

Italia-Portogallo-calcio-under-21-foto-twitter-uefa.jpg

Bardi 6: Un solo intervento nel finale, ma comunque importante. Per il resto normale amministrazione

Zappacosta 6.5: una furia sulla destra. Spinge tantissimo e dalle sue incursioni nascono le azioni più pericolose dell’Italia. Qualche volta sbaglia l’ultimo passaggio ma è inesauribile.

Rugani 6.5: insieme a Romagnoli forma una grande coppia e torna sui suoi livelli. Straordinaria e provvidenziale la chiusura su Manè

Romagnoli 6.5: che errore non averlo messo titolare con la Svezia. Non sbaglia un solo intervento e cancella gli attaccanti portoghesi

Biraghi 6: tanta corsa e tanto sacrificio sulla fascia sinistra e termina la partita esausto. Certamente positiva la sua prestazione. Nel recupero spreca una clamorosa occasione, non avendo la lucidità di calciare di prima

Benassi 7: il migliore tra gli azzurri. Ha il piede caldissimo e lo dimostra dopo soli dieci secondi. Sfiora il gol in tre circostanze e in una di queste Jose Sa è miracoloso. Bene anche in fase di copertura.

Crisetig 6: si piazza davanti alla difesa e si occupa principalmente di controllare il talento di Bernardo Silva. Prestazione di quantità e qualità, offrendo una buona prova in cabina di regia. Dal 75′ Trotta s.v: quarto d’ora finale per l’attaccante dell’Avellino ma l’Italia era in fase calante

Cataldi 5.5: incide poco ed è meno brillante rispetto alla partita con la Svezia. Non riesce a dare lo sprint in più al centrocampo azzurro e anche in fase di inserimento non è molto presente

Berardi 6.5: parte fortissimo regalando un assist meraviglioso a Belotti. Dà veramente tutto per novanta minuti ed è sempre l’azzurro capace della giocata improvvisa. Esausto non riesce ad essere lucido nel finale di partita sprecando una buona occasione.

Belotti 6: meriterebbe qualcosa in più per l’immenso lavoro che fa anche in copertura.  Un sinistro su Jose Sa, una traversa clamorosa e un colpo di tacco fuori di un nulla. Purtroppo il gol non arriva.  Dall’84’ Viviani s.v: minuti finali di battaglia in mezzo al campo

Battocchio 5: delude anche questa sera. Un solo tiro in porta e per il resto della partita praticamente nulla. Vero che dà comunque quantità e corsa, ma fa parte del tridente offensivo e dovrebbe anche essere utile in attacco. Dal 60′ Bernardeschi 5: entra per dare maggiore spinta all’attacco azzurro ma non si vede praticamente mai.

All. Di Biagio 6: la sua Italia meritava certamente di più ed è stata sicuramente migliore rispetto a quella vista con la Svezia. Rivoluziona la squadra e fa bene, ma purtroppo bisognava vincere ed ora sarà obbligatorio farlo con l’Inghilterra

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

foto da twitter uefa

Lascia un commento

Top