Basket – Serie A, Playoff 2015: tempo di gara-4, Venezia e Sassari per continuare a volare

11037826_923601337692591_6053149632757380725_n-1.jpg

La voglia di rivalsa contro la possibilità di procurarsi un match point. Le serie tra Sassari-Milano e Reggio Emilia-Venezia entrano nella loro fase calda con gara-4, potenzialmente già decisive per le sorti delle semifinali. Il Banco di Sardegna e la Reyer sono attualmente in vantaggio per 2-1 e hanno le carte in regola per potersi procurare due  match point contro un’Olimpia e una Grissin Bon alla ricerca di risposte concrete dopo le sconfitte, diverse nella forma ma non nella sostanza, di gara-3.

La prima sfida del PalaSerradimigni ha ulteriormente incendiato gli animi tra sassaresi e milanesi, principalmente per la mancata espulsione di Edgar Sosa dopo il pugno sferrato a Cerella sanzionato soltanto con un fallo tecnico. Il dubbio episodio arbitrale, tuttavia, ha influito ben poco poi nel corso della sfida, mentre hanno pesato in maniera decisamente maggiore le scelte a tratti poco comprensibili di Luca Banchi (solo 14′ per Nicolò Melli e 25′ per Samardo Samuels, addirittura 25′ per uno scialbo Linas Kleiza) e la pessima prova di Daniel Hackett. Il solo Alessandro Gentile, di fatto, non può bastare e, anche se sotto canestro Milano si è dimostrata superiore, la Dinamo ha sfruttato a pieno le carenze difensivi dell’Olimpia nonostante una bassa percentuale nel tiro da tre punti (appena il 19%). Lawal e Dyson, quasi da soli, hanno consentito ai sardi di continuare a sognare.

Anche la serie tra Reyer e Grissin Bon si sta rivelando un turbinio di emozioni, soprattutto per il fattore campo già ribaltato per ben due volte. Venezia, nella sfida di ieri sera, ha rimesso a posto le cose dopo la sconfitta subita al Taliercio e proverà a sfruttare lo slancio per espugnare nuovamente il PalaBigi. L’Umana non ha messo in mostra la solita prova di squadra solida e coesa (solo tredici assist, ma ha trovato in Goss, Ress e Peric tre trascinatori, più un Julyan Stone da soli tre punti ma da cinque rimbalzi, tre palle recuperate e sette assist. Reggio Emilia, come spesso capita nei momenti di difficoltà, ha trovato soltanto in Achille Polonara un’ancora di salvezza (14 punti e altrettanti rimbalzi), con Andrea Cinciarini a ruota. Coach Menetti, se non vorrà evitare di compromettere definitivamente la serie, dovrà trovare supporto da tutto il roster.

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: pagina ufficiale Facebook Dinamo Sassari

Lascia un commento

Top