Basket – Serie A, Playoff 2015: Milano-Sassari, numeri e statistiche di una serie indimenticabile

basket-jerome-dyson-sassari-fb-pagina-ufficiale-jerome-dyson.jpg

Una delle serie più emozionanti dell’ultimo anno, per intensità, passione e drammaticità. La fuga della Dinamo, la rimonta dell’Olimpia e infine la rocambolesca gara-7 che ha consegnato al Banco di Sardegna la prima finale scudetto della loro storia. Tra Milano e Sassari, insomma, è successo di tutto, per una semfinale capace di infiammmare i cuori di tutta Italia, cestistica e non. E che ora andiamo ad analizzare attraverso i numeri.

Statistiche squadra

I dati statistici, naturalmente, non fanno altro che trascrivere il grande equilibrio visto in campo tra le due squadre. Se Milano, infatti, può vantare una migliore percentuale nei tiri da 2 (51.9% contro 47.8%), i sassaresi hanno confermato ulteriormente la loro vena realizzativa dall’arco con una maggiore precisione da 3 (32.1% contro 25.6%). Non inganni, invece, il dato sui rimbalzi totali, che vede l’Olimpia in vantaggio 295 a 258: il dominio, sul campo, non è stato così netto e in particolare in gara-7 Lawal ha di fatto dominato sotto ai tabelloni. Le difficoltà dei meneghini, invece, diventano evidenti con il dato delle palle perse: ben 100 (media di 14.4 a partita) contro le 78 (11.1 di media) della Dinamo, che ne ha recuperate anche 10 in più.

Tiri da due
Milano 51.9%
Sassari 47.8%

Tiri da tre
Milano 25.6%
Sassari 32.1%

Rimbalzi
Milano 295
Sassari 258

Palle perse
Milano 100
Sassari 78

Stastitiche individuali

Inutile sottolineare come Alessandro Gentile sia stato il miglior realizzatore della serie, anche con sostanziale distacco: il capitano dell’Olimpia, nonostante abbia steccato la gara decisiva, ha trascinato i suoi alla rimonta dal 3-1 al 3-3, rendendosi protagonista di ben cinque gare consecutive sopra i venti punti (media totale di 20.3). Il secondo, nella graduatoria della media punti, è Samardo Samuels a 17.4. E le gravi lacune di Milano, di fatto, cominciano qui. L’azzurro e il giamaicano sono gli unici ad essere in doppia cifra di media, evidenziando i limiti del resto della squadra, mentre Sassari può vantare ben cinque uomini: Logan, l’eroe di gara-7, in testa con 13.7, seguito da Dyson e Sanders (12.7), da Lawal (12.4) e da Sosa (11.1). Il re dei rimbalzi, almeno numericamente, è sempre milanese ed è Samuels (media di 9.7), ma nella sostanza Shane Lawal (9.1) ha dimostrato di essere decisivo con la prestazione monstre da 21 rimbalzi di gara-7.Anche il dato sulla valutazione mette in luce quanto Luca Banchi si sia dovuto aggrappare a Gentile e Samuels, unici in doppia cifra (insieme ad Hackett, ma con due partite in meno), mentre la Dinamo ha potuto attingere a più risorse lungo tutta la serie. Infine, il miglior assistman è stato sempre Gentile con una media di 3.1 a partita, seguito a stretto giro di posta da Dyson a 3.

Media punti
Milano: Gentile (20.3), Samuels (17.4)
Sassari: Logan (13.7), Sanders e Dyson (12.7)

Rimbalzi
Milano: Samuels (9.7)
Sassari: Lawal (9.1)

Valutazione
Milano: Samuels (22.4), Gentile (18.4)
Sassari: Lawal (19.3), Rakim Sanders (13.0)

Assist
Milano: Gentile 3.1
Sassari: Dyson 3

Twitter: @panstweet

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

daniele.pansardi@oasport.it

Foto: Pagina Facebook Dinamo Sassari

Lascia un commento

Top