Basket Serie A, Playoff 2015: Logan fa sognare Sassari. Milano spalle al muro. Dinamo sul 3-1

basket-brian-sacchetti-dinamo-sassari-fb-dinamo-sassari-official.jpg

Sassari vince anche gara 4 (80-67) e si porta sul 3-1 contro Milano. La Dinamo è ad un passo dalla finale Scudetto, mentre l’Olimpia è con le spalle al muro e con la sensazione di essere in una crisi tecnica e mentale davvero preoccupante per Banchi e il suo staff. Un grande Alessandro Gentile, 24 punti, ancora una volta non basta a Milano, mentre Logan con le sue triple e i suoi 19 punti e l’atletismo dei vari Sanders e Lawal hanno fatto la differenza. Sassari ha in mano la serie e credere oggi nella rimonta di Milano sembra impossibile.

Si segna pochissimo nei primi tre minuti con i soli Gentile e Sanders che trovano la via del canestro. Ragland, scelto a sorpresa in quintetto da Banchi, trova la prima tripla, ma Sassari reagisce subito e con Brooks e Sanders piazza un parziale di 6-0 e si porta sul 10-7.  Samuels lavora bene sotto canestro e con un gioco da tre punti pareggia i conti sul 12 pari a quattro minuti dalla fine del quarto. Botta e risposta da tre tra Logan e Ragland e Milano è avanti 19-17.
I canestri di Gentile e i liberi di Moss portano l’Olimpia sul + 5, ma Sosa trova una tripla pazzesca sulla sirena e la Dinamo ricuce sul 23-21 con si chiude il primo quarto.

Lawal arriva già in doppia cifra dopo un minuto dall’inizio del secondo parziale e un suo gioco da tre punti porta la Dinamo avanti 26-24. Milano esce bene dal timeout e si accende Brooks con cinque punti consecutivi e l’EA7 torna sopra 29-26. Lawal continua a fare la voce grossa e la Dinamo torna nuovamente avanti sul 33-31. Milano si affida completamente Gentile e il capitano milanese è già a 14 punti a due minuti dall’intervallo e la squadra di Banchi riprende il comando del punteggio anche se solo di un possesso. Si va negli spogliatoi con Milano avanti 41-40.

Gli ospiti escono bene dall’intervallo con i soliti Samuels e Gentile ed è +5 milanese (45-40). I liberi di Brooks portano Milano sul massimo vantaggio (49-43), ma Logan risponde prontamente con cinque punti consecutivi ed è di nuovo -1. Dalla lunetta Dyson tiene aperto il parziale e Dinamo che torna nuovamente avanti. La partita continua a vivere di parziali e contro parziali che alla fine premiano Sassari, che si presenta prima dell’ultima sirena in vantaggio 60-57.

Due bombe consecutive di Logan aprono il quarto e la Dinamo vola sul + 9 (66-57). Sassari sembra in controllo della partita, anche perchè Milano sbaglia tutti e sette i suoi primi tentativi. La reazione è firmata ancora una volta Gentile e gli ospiti tornano sul -3 (66-63). L’Olimpia è davvero solo Gentile e se il capitano non fa canestro per la squadra di Banchi è il buio totale e la schiacciata di Brooks fa esplodere il PalaSerradimigni e fa volare Sassari sul +8 (71-63) a tre dalla fine. L’ennesima bomba di Logan e l’espulsione di Hackett sono il simbolo della fine di Milano, che è con quasi due piedi nell’inferno, mentre Sassari è in paradiso.

 

Questo il tabellino della partita:

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – EMPORIO ARMANI MILANO (21-23; 40-41; 60-57; 80-67)

SASSARI: Logan 19, Sosa 6, Formenti, Sanders 15, Devecchi 2, Lawal 13, Chessa, Dyson 6, Sacchetti 3, Vanuzzo, Brooks 11, Mbodj 5

MILANO: Ragland 6, Brooks 11, Gentile 24, Gigli, Cerella, Melli 6, Kleiza 2, Elegar, Hackett 6, Samuels 14, Tabu, Moss.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto da pagina FB di Dinamo Sassari Official

Lascia un commento

Top