Basket Serie A, Finale Scudetto 2015: Sassari campionissima! Battuta Reggio Emilia. Tris sardo…

basket-brian-sacchetti-dinamo-sassari-fb-dinamo-sassari-official.jpg

Le Finali Scudetto 2015 hanno finalmente la loro vincitrice: è il Banco di Sardegna Sassari che espugnando la tana di Reggio Emilia per 73-75 si aggiudica gara -7 e conseguentemente lo scudetto 2014/2015

La partita inizia con i padroni di casa a dettare il ritmo del gioco: Il trio Cinciarini-Polonara-Kaukenas come al solito produce tantissimo in termini di punti trascinando tutta Reggio Emilia che chiude il primo parziale addirittura sul 21-4, con Sassari inerme e parecchio imprecisa al tiro.

Ma nel secondo quarto, cambia tutto. Gli uomini di Sacchetti si scuotono grazie alle giocate di Sanders e lo strapotere fisico di Lawal che riportano clamorosamente a contatto i sardi, sino al meno tre sul 25-22, divenuto poi 32-26 sul finale di frazione.

La ripresa si apre con un’inerzia a favore degli ospiti che accorciano leggermente le distanze, senza però mai riuscire ad affiancare i ragazzi della banda di Menetti, i quali nel momento di maggior sofferenza dimostrano carattere tenendo botta e sfruttando anche un quantomai curioso episodio capitato a Sosa, a cui è stato comminato un fallo tecnico a seguito di un battibecco (più che verbale…) con un tifoso reggiano. Allo scadere del terzo periodo il punteggio recita quindi 55-48.

Gli ultimi seicento secondi si preannunciano dunque roventi: le difese cercano di alzare il volume della radio. Logan e Dyson salgono in cattedra piazzando un mini parziale di sei punti che riporta Sassari sul 55-54, a solo un punto dai rivali emiliani.
A sette giri di lancette dalla fine arriva il pareggio di Logan a quota 61 ma Cervi, prima, e Polonara, poi, riportano la Grissin Bon sopra di cinque punti sul 64-59.
Le compagini tentano dunque il tutto per tutto, per ammazzare la partita o cercare di rientrare. Diener piazza una tripla da lontanissimo, ma Sanders gli risponde con un gioco da tre punti; seguito poi da un altro parziale firmato da Logan, con un 2/2 ai liberi e un tiro perfetto dietro l’arco dei 6,75m, che riporta tutto sul 67-67, quando mancano poco meno di quattro minuti alla fine.

Sassari a questo punto è on fire, e con Dyson timbra addirittura il primo convinto sorpasso della sua partita sul 67-71, mentre Reggio Emilia fatica in attacco.

Menetti prova a svegliare i suoi chiamando time-out. Kaukenas e Diener recepiscono al volo pareggiando sul 71-71, a meno di un minuto dalla fine.

Non c’è tempo per respirare. Dyson e Diener realizzano entrambi rapidamente portando il parziale sul 73-73.

A 10″ dalla fine è ancora Dyson a riportare davanti il Banco di Sardegna, con una coppia di liberi che finiscono nel cesto per il 73-75.

Reggio prova l’ultimo assalto disperato, ma non c’è piu niente da fare.

Sassari è campione d’Italia per la prima volta nella sua storia realizzando uno storico tris: Supercoppa Italiana, Coppa Italia e Scudetto.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

Lascia un commento

Top