Baku 2015, cronometro femminile: Van Dijk oro, azzurre indietro

van-dijk.jpg

Primo oro per l’Olanda nella storia dei Giochi Europei: a Baku ci pensa Ellen Van Dijk a rompere il ghiaccio, imponendosi come da pronostico nella cronometro femminile disputata di prima mattina.

La ventottenne in forza alla Boels-Dolmans ha letteralmente dominato, percorrendo i 25.8 km in 32’26”: per l’atleta originaria di Harmelen arriva dunque un’altra perla in una carriera che la vede fregiarsi già di un titolo iridato su pista (scratch 2008), del campionato del mondo a cronometro 2013 e delle cronosquadre 2012 e 2013. Dunque è una specialista del tic-tac a precedere di 27” l’ucraina Hanna Solovey, che corre per il team italo-kazako dell’Astana-Acca Due O; alle spalle della viceiridata in carica di specialità l’altra olandese Annemiek Van Vleuten (Bigla) completa il podio accusando 1’30”, mentre la russa Tatiana Antoshina (Servetto-Footon) resta esclusa dalla zona medaglie per appena 4”, con l’esperta austriaca Martina Ritter (BTC City Ljubljana) in quinta posizione.

Molto attardate le due azzurre, che quantomeno hanno potuto testare la gamba in vista della più attesa gara in linea di sabato. La trentunenne Tatiana Guderzo è infatti ventitreesima, accusando un ritardo di quasi 4′; la bergamasca Rossella Ratto (Inpa-Giusfredi-Sottoli) termina invece venticinquesima a pochi secondi di distanza dalla vicentina.

foto: Wouter Roosenboom/pagina Facebook Ellen Van Dijk

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Lascia un commento

Top