Atletica, l’Italia nel weekend: Straneo/Trost/Tortu/Bertolini. Una vittoria, botti giovanili, un ritorno e una sorpresa

Atletica-Valeria-Straneo-2-e1468831262819.jpg

L’Italia ottiene risultati interessanti nell’ultimo weekend di atletica leggera in giro per il Mondo, conquistando anche due medaglie internazionali, ritrova parzialmente un’atletica, ottiene un sorpresone soddisfacente e qualche botto nelle categorie giovanili.

 

  • L’Italia conquista la Coppa Europa dei 10000m maschile trascinata dal sempre discusso e talentuoso Jamel Chatbi. Un risultato importante, in una disciplina su cui ultimamente si sta facendo parecchia fatica (Meucci escluso naturalmente, ma ormai passato alla Maratona)
  • Valeria Straneo si cimenta sui 10km in pista, realizza uno dei suoi migliori crono della carriera dopo anni di assenza nella specialità e guida la Nazionale femminile a un quasi insperato bronzo nella Coppa Europa, insieme a una grandiosa Anna Incerti. Le migliori maratonete azzurre si sono sacrificate per ottenere un bel risultato a Chia
  • Alessia Trost riscatta parzialmente la debacle del Golden Gala, superando 1.91 a Birmingham dove si è disputata una deludente quinta tappa di Diamond League. La friulana ha poi commesso tre nulli a quota 1.94. Sono ancora lontani i giorni migliori e gli automatismi sono tutti da ritrovare.
  • Sorpresone servito da Roberto Bertolini che fa volare il suo giavellotto oltre gli 80 metri per la prima volta in carriera! Il poliziotto spara un mirabolante 80.97 al meeting di Ginevra, superando anche il primato di Norbert Bonvecchio (80.37) e diventando così il terzo italiano di tutti i tempi (guida Carlo Sonego con 84.60).
  • Botto del weekend arrivato dalle gambe di Filippo Tortu che riscrive il record italiano allievi sui 200m. Il 17enne supera la barriera fissata da Andrew Howe nel 2001 e sfreccia sul mezzo giro di pista in 20.92 a Chiari, superando l’ex vicecampione del Mondo di salto in lungo di sette centesimi. Tortu diventa così anche l’ottavo under 20 italiano all-time (comanda il 20.28 con cui Howe vince l’oro iridato junior). Da ricordare che due settimane fa aveva anche realizzato il record di categoria sui 100 metri (10.33).
  • Elisabetta Vandi realizza la miglior prestazione italiana categoria cadette correndo i 300m in 38.57 in occasione del II Trofeo Città di Fidenza.
  • Simona La Mantia torna finalmente a saltare oltre i 14 metri (14.07 al meeting di Marsiglia).

Lascia un commento

Top