Volley, SuperLega – Finale Scudetto: Modena cerca il pareggio, Trento per il bis

Trento-SuperLega-volley.jpg

La Finale Scudetto di volley maschile riparte stasera (ore 20.30, diretta RaiSport1) da Modena. Al PalaPanini i padroni di casa ospitano Trento per una scoppiettante gara2.

Il match che ha aperto la serie è stato rocambolesco, ricco di colpi di scena, equilibratissimo e deciso per un colpo di mano dei dolomitici. I canarini, avanti 2-0 e con una palla match nel quarto set, si sono fatti trascinare al tie-break e hanno dovuto chinare il capo al cospetto dei ragazzi di Stoytchev.

Il palazzetto emiliano, già sold out e gremito da 5000 spettatori, torna a respirare il profumo della lotta tricolore dopo 12 anni di digiuno, a 13 stagioni dall’ultima apoteosi. Trento parte da un fondamentale 1-0 e torna sul campo già violato in regular season, per affrontare quella Parmareggio capace di batterla nella Finale di Coppa Italia.

 

Trento non potrà fare affidamento sul suo coach: Rado si è fatta espellere nell’incandescente gara1, la squalifica non è commutabile in multa (chance già sfruttata in stagione) e dunque gara2 in tribuna per il mago delle Finali Scudetto dolomitiche. Tutto regolare per Lorenzetti che insegue la prima vittoria in questa serie, quel pareggio che rinvigorirebbe le speranze dei canarini alla caccia di un sogno.

L’ingresso di Giannelli ha cambiato radicalmente l’andamento di gara1: il giovanissimo palleggiatore azzurro partirà da titolare oppure verrà confermato il titolare Zygadlo, semplicemente incappato nella serata no?

Kaziyski è in grandissima forma, Djuric ha già fornito il proprio contributo fondamentale, al centro Birarelli e Solé sembrano impenetrabili, Colaci fa buona guardia da libero, bisogna invece ritrovare il miglior Lanza.

Modena punterà molto sul suo servizio per mettere in difficoltà la ricezione trentina che subirà i colpi di Ngapeth e Petric, davvero scatenati in questi playoff. Piano e Verhees al centro, pronti ad arginare le bordate avversarie, Bruninho a dispensare magia magari non solo verso posto 4 ma anche sull’opposto Vettori che deve provare a incidere di più. Salvatore Rossini il libero, per un gran duello tra le “maglie diverse”.

 

La sfida si preannuncia equilibrata e sarà decisa su piccoli particolari. Due grandi fasi offensiva e due grandi prestazioni sottorete: difficile trovare la favorita della vigilia. Modena macina buon gioco in casa, ma Trento si presenterà carica dal rimontone di domenica pomeriggio. Sfida tra tifoserie, sfide sottorete, sfide tra martelli, grandi duelli e spettacolo assicurato. Con l’incognita di gara3: dove e quando si giocherà? Ma questa è tutta un’altra storia…

Tag

Lascia un commento

Top