Volley, l’Italia perde al debutto: Germania più forte a Montreux

Italia-Germania-Montreux.jpg

L’Italia inizia con una sconfitta il classico Torneo di Montreux, primo incontro ufficiale a livello internazionale. Le azzurre perdono contro la solida Germania di coach Pedullà per 3-1 (25-20; 25-15; 21-25; 25-23).

Nulla di preoccupante, sia chiaro. Marco Bonitta ha portato in Svizzera un gruppo molto giovane, con tanti volti al debutto (se si esclude la doppia vittoria contro la Cina U23): una formazione sperimentale, da rodare e provare per il futuro.

Il CT Campione del Mondo 2002 ha optato per schierare questo sestetto titolare: Malinov in palleggio, Sorokaite opposto, Egonu e Guerra di banda, Calloni e Folie al centro, Spirito il libero.

L’incontro si è deciso sui troppi errori delle nostre ragazze: addirittura 40 a fine incontro, un vero regalo sui 96 punti segnati complessivamente dalle teutoniche. L’elevato numero di sbagli è dovuto chiaramente al poco feeling del gruppo, che deve ancora cementarsi e unificarsi al meglio.

Qualcosa è cambiato dopo aver perso i primi due set. Escono Egonu (ha solo 16 anni, per lei c’è un futuro davanti) e Guerra; entrano Sylla e Loda. Di slancio l’Italia vince il terzo parziale e si porta in vantaggio 17-14 nel quarto, prima di prestare al fianco alla maggior esperienza della Germania.

Indre Sorokaite è top scorer con 16 punti all’attivo (3 muri), al centro brillano Folie (4 stampatone) e Sylla (3). Geerties (14 punti, 4 aces) dominatrice tra le fila tedesche.

L’Italia, inserita nella Pool B del torneo, tornerà in campo giovedì 28 maggio contro la Turchia. Venerdì la sfida al Giappone, poi eventualmente semifinali e finali nel weekend.

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top