Volley, il grande 2015 dell’Italia all’estero! Tutti i trionfi degli azzurri e ora le Nazionali

Italia-volley-Mondiale-2014-2.png

Si è conclusa la stagione del volley per quanto riguarda i club (si gioca ormai solo in Italia, con le due Finali Scudetto che devono ancora disputare gara4). Riviviamo i grandi trionfi degli italiani all’estero durante il 2014/2015 e vediamo più da vicino come sono andati tutti gli azzurri nei principali campionati stranieri, prima di buttarci verso la calda estate dedicata alle Nazionali.

 

MONDIALE PER CLUB (FEMMINILE) – L’Eczacibasi Istanbul allenato da Gianni Caprara è sul tetto del Pianeta! Lo squadrone turco, presentatosi a Zurigo in qualità di Campione d’Europa, sconfigge la Dinamo Krasnodar in Finale (3-1) e guarda tutti dall’alto verso il basso.

 

CHAMPIONS LEAGUE (FEMMINILE) – Una cavalcata trionfale per l’Eczacibasi Istanbul di coach Caprara. A Stettino parte sfavorito nella semifinale derby contro il Vakifbank ma ne esce vincitore e in Finale demolisce Busto Arsizio per alzare al cielo un trofeo meraviglioso quanto inaspettato. Gianni si conferma Re di Coppe e il suo gioco è legge in Turchia e, ancora una volta, anche nel Vecchio Continente.

 

COPPA CEV (MASCHILE) – Ivan Zaytsev ha faticato durante questa sua prima stagione in Russia, ma è comunque parte attiva della Dinamo Mosca che conquista la Coppa CEV, la seconda competizione continentale per importanza, sconfiggendo Trento in Finale: successo in trasferta, ko casalingo prima della festa al golden set.

 

RUSSIA (MASCHILE) – Rimane a bocca asciutta il Belogorie Belgorod di Dragan Travica. Persa la Finale Scudetto contro i Campioni d’Europa della Dinamo Kazan, out nelle semifinali della Coppa Nazionale, eliminazione agli ottavi di finale della Champions League. Stagione sotto le aspettative per il club del palleggiatore azzurro, che 12 mesi fa realizzava il triplete: Campioni di Russia, d’Europa e del Mondo.

Ivan Zaytsev conquista invece la Coppa CEV, fa spesso panchina e tribuna in diverse partite. In campionato arriva l’eliminazione nelle semifinali playoff, poi la conquista del terzo posto che garantisce la partecipazione alla prossima Champions League.

 

RUSSIA (FEMMINILE) – Antonella Del Core è protagonista assoluta tra le fila della Dinamo Kazan che, con pieno merito, domina dall’inizio alla fine il campionato conquistando agevolmente lo scudetto contro la Dinamo Mosca. A sorpresa non arriva il bis in Coppa di Russia: eliminazione a sorpresa in semifinale contro l’Omichka Omsk.

 

CRISTIAN SAVANI – Un capitolo a parte per l’ex capitano della nostra Nazionale, capace di conquistare due scudetti nella stessa stagione, giocando sempre ad alto livello: prima festeggia in Cina con lo Shanghai, poi si replica in Qatar con l’Al Rayyan. Sta ancora giocando: semifinali dell’Emir Cup, ultimo strascico internazionale della stagione per club insieme al campionato italiano.

 

TURCHIA (MASCHILE) – Stagione a due facce per l’Halkbank Ankara allenato da Lorenzo Bernardi. Juantorena e compagni conquistano agevolmente la Coppa Nazionale (3-0 all’Arkas Izmir), rimangono imbattuti per tutta la stagione ma crollano sul più bello: durante i due round robin che assegnano lo scudetto, i ragazzi di Mister Secolo perdono per ben due volte contro lzmir e devono così accontentarsi del secondo posto. In Champions League hanno eliminato i Campioni del Mondo del Belogorie Belgorod agli ottavi di finale, mancando però l’accesso alla Final Four.

 

TURCHIA (FEMMINILE) – Tutto azzurro. Doppietta del Fenerbahce Istanbul allenato da Marcello Abbondanza. Le gialloblu hanno conquistato sia la Coppa di Turchia (3-2 sul VakifBank di Guidetti) che lo Scudetto (doppio round robin dominato). Grande festa così anche per Lucia Bosetti e Leo Lo Bianco, eccellenti protagoniste di questa grande stagione. Niente da fare per il favorito VakifBank di Guidetti (Costagrande ha giocato solo a tratti) e per il Galatasaray di Barbolini (Caterina Bosetti a corrente alterna, immensa Nadia Centoni). L’Eczacibasi di Caprara fa festa nelle grandi manifestazioni internazionali.

 

POLONIA (MASCHILE) – Impresa del Gdansk di Anastasi capace di alzare al cielo la Coppa Nazionale al termine di una Finale spettacolare contro l’Asseco Rzeszow Resovia. La squadra del nano ha giocato a meraviglia per tutta la stagione, è andata oltre le più rosee aspettative, disputando anche la Finale Scudetto persa però proprio contro il favorito Resovia.

POLONIA (FEMMINILE) – Tutto Italia. Il Chemik Police allenato da Cuccarini conquista lo Scudetto, vincendo la serie finale per 3-1 ai danni del PGE Atom Trefl Sopot. Il club guidato da Micelli aveva però vinto in precedenza la Coppa Nazionale.

 

FRANCIA (MASCHILE) – Oleg Antonov è protagonista assoluto nella vittoria del Tours che conquista il quarto scudetto consecutivo (solo quarti al termine della regular season), sconfiggendo Parigi al termine di una rocambolesca Finale secca (3-2). Il bomber si è meritato sul campo la convocazione per la Nazionale italiana. In precedenza era arrivata la vittoria anche della Coppa Nazionale.

FRANCIA (FEMMINILE) – Il Le Cannet della colonia italiana (Marchesi, Zambelli, Zago, Vallicelli) ha realizzato un’impresa alzando al cielo la Coppa Nazionale, sconfiggendo a sorpresa il favorito Cannes. Lo scontro si è riproposto anche nella Finale Scudetto: Le Cannet avanti 2-0, ma la squadra più forte di tutti i tempi in Francia rimonta e conquista il suo ventesimo scudetto nelle ultime 21 stagioni.

 

SPAGNA (MASCHILE) – L’Almeria di Molducci è Campione di Spagna. Un’autentica cavalcata con due soli incontri persi durante l’intero campionato (sempre con il Teruel).

SVIZZERA (MASCHILE) – I #Dragons Lugano allenati da Motta conquistano il terzo scudetto consecutivo, vincendo per 3-2 la serie finale contro il Losanna.

Lascia un commento

Top