Triathlon, World Series Londra: sfida tra Brownlee nella tappa di casa, Jorgensen per la decima

Brownlee-e1467032849385.jpg

Si disputerà nel weekend la sesta tappa delle World Series del triathlon con la manifestazione prevista per domenica 31 maggio nel suggestivo panorama di Londra (Gran Bretagna).

Gli atleti su un percorso olimpico, ossia con 1500 metri di nuoto, divisi in due giri, cui seguiranno cinque giri in bicicletta, per un totale di 40 km, attorno ad Hyde Park. Si chiuderà la gara con la frazione di corsa, i 10 km finali, da affrontare ripercorrendo per quattro volte il percorso che guiderà al traguardo posto di fronte alla Serpentine.

Alle ore 15.05 locali e quindi 16.05 italiane prenderà il via la gara femminile, mentre alle 16.45 (17.45 italiane) sarà il turno di quella maschile.

Nella prova femminile, l’americana Gwen Jorgensen proverà a centrare il suo decimo successo consecutivo nelle WTS, bissando la vittoria ottenuta a Londra lo scorso anno.

Le connazionali Katie Zaferes e Sara True hanno come obiettivo il podio, cercando di seguire il più possibile la Jorgenesen, ma altre atlete ambiscono alle prime tre posizioni, tra le quali la neozelandese Andrea Hewitt e le britanniche Non Stenford, vincitrice su questo stesso percorso nel 2013 e Vicky Holland, che si è imposta a sorpresa a Cape Town. Tra le possibili outsider si possono inserire le giovani Sophia Saller (GER), Laura Lindemann (GER), Cassandre Beaugrand (FRA) Audrey Merle (FRA) e da tenere d’occhio l’australiana Erin Denshan e l’irlandese Aileen Reid.

Al via saranno presenti anche due azzurre, la valdostana Charlotte Bonin (Fiamme Azzurre) e la milanese Anna Maria Mazzetti (Fiamme Oro). Per la prima l’obiettivo è quello di migliorare il 28esimo posto ottenuto a Cape Town, suo miglior risultato stagionale nelle WTS, mentre per la Mazzetti, ritiratasi nelle precedenti tappe WTS, l’obiettivo è terminare la gara, possibilmente in zona punti.

L’ unico grande assente nella gara maschile sarà il leader del ranking, lo spagnolo Javier Gomez, ma gareggeranno insieme prima volta in questa stagione i fratelli Jonathan e Alistair Brownlee, cui sicuramente daranno battaglia agli spagnoli Mario Mola, che qui vinse la scorsa stagione, e Fernando Alarza. Tra i possibili outsider citiamo il sudafricano Richard Murray, l’australiano Bailie e lo svizzero Sven Riederer.

Assente per i colori azzurri Alessandro Fabian, infortunatosi al ginocchio durante l’ETU di Rimini, saranno tre gli atleti azzurri Davide Uccellari (GS. Fiamme Azzurre), Andrea De Ponti (Friesian Team) e Matthias Steinwandter (CS.Carabinieri). Uccellari finora ha ottenuto come miglior risultato il 17esimo posto di Cape Town e cercherà di entrare nella top 15. Per De Ponti e Steinwandter, quest’ultimo all’esordio nelle WTS, l’obiettivo è quello di entrare nelle prime 30 posizioni e assicurarsi punti preziosi.

Sarà possibile seguire in diretta streaming sui siti OASport e Fitri e dagli studi di Nuova Rete (canale 110 per Emilia Romagna) con il commento del giornalista Enrico Spada, affiancato da Alessandro Lambruschini ed Alice Betto.

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Triathlon Italia”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top