Triathlon, World Series: Alistair Brownlee profeta in patria a Londra, 28^ Steinwandter

oa-logo-correlati.png

Grande spettacolo e enorme affluenza di pubblico per la gara di Londra, sesta tappa delle WTS di triathlon, dove l’atleta più atteso, il britannico Alistar Brownlee, è riuscito a regalare il successo davanti ai propri tifosi.

Il campione olimpico è il vincitore nel percorso sprint, sulle strade che l’hanno consacrato nel 2012, distanziando i rivali a metà della frazione di corsa con un accelerazione irresistibile, lasciandosi alle spalle lo spagnolo Fernando Alarza, al primo podio stagionale dopo diversi piazzamenti nella top ten, distanziato di 12 secondi. Terza piazza e terzo podio stagionale per il francese Vincent Luis, già secondo nella sprint di Abu Dhabi e terzo nell’olimpico di Cape Town.

Quinto Richard Murray, autore di una grandissima rimonta nella corsa, mentre è solo 14esimo Mario Mola, uno dei grandi favoriti, che ha perso terreno nelle prime due frazioni, rimanendo lontano dalla testa della corsa. Sfortunatissimo Jonathan Brownlee, occorso in una foratura all’inizio della frazione del ciclismo che ha di fatto compromesso la sua competizione.

In gara erano presenti tre azzurri: il migliore è stato il carabiniere altoatesino Matthias Steinwandter, 28esimo all’esordio stagionale nelle World Series. Il 22enne è riuscito a terminare la frazione del nuoto con i migliori ed è rimasto nel primo gruppo fino al termine della frazione del ciclismo. 41esimo Andrea De Ponti e 48esimo Davide Uccellari, attardati nella frazione del nuoto e costretti all’inseguimento durante il ciclismo e la corsa.

Foto: Dell Carr (ITU)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top