Tiro con l’arco, Coppa del Mondo Shanghai: Italia, non c’è gloria nell’individuale. Si attendono le squadre…

Mandia_Facebook_Arco_.jpg

Poco feeling e confidenza per gli arcieri italiani nelle gare individuali della prima tappa della Coppa del Mondo di tiro con l’arco a Shanghai.

Nell’individuale ricurvo maschile il migliore è stato Massimiliano Mandia che è andato ad un passo dal centrare la qualificazione agli ottavi di finale, stoppato soltanto da uno sfortunato shoot off (5-5 – 10*/10) perso contro il nipponico Furukawa, mentre più fatica hanno fatto Mauro Nespoli, superato nel 1/24 di finale dal russo Tsynguev (6-4), David Pasqualucci, purtroppo già out nei 1/48 a causa dell’olandese Dielemans (7-1), e Marco Morello, eliminato dal nordcoreano Chol Jon.

Al femminile invece Sara Violi sbatte nei 1/48 contro la statunitense Pritchard (6-2), al pari di Elena Tonetta con la brasiliana Dos Santos (7-1), Guendalina Sartori, anch’essa, subisce un verdetto secco dalle frecce dell’atleta di Singapore Teo (0-6) e Claudia Mandia, piegata 6-2 dalla messicana Valencia.

Giornata nera, infine, conclusa dal compound: Sergio Pagni infatti abbandona le competizioni anzitempo venendo eliminato dall’americano Deaton (145-147); con Marcella Tonioli che deve alzare bandiera bianca nei confronti della malese Ishak (140-141).

Domani i tornei a squadre.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fitarco (Massimiliano Mandia)

 

Lascia un commento

Top