Tennis, Roland Garros: la grande occasione di Fabio Fognini. Errani e Pennetta tabellone duro ma non impossibile

tennis-fabio-fognini-roma-federtennis-tonelli.jpg

Il Roland Garros è da sempre lo Slam più amato dai tennisti italiani, anche perchè l’unico in cui il nostro paese ha trionfato (due volte al maschile con Pietrangeli e Panatta ed una al femminile con Schiavone).
Anche in questa stagione ci sono grandi aspettative sui nostri portacolori e soprattutto dopo il sorteggio su Fabio Fognini. Mai come stavolta il ligure può davvero provare a raggiungere la seconda settimana a Parigi e si può sognare anche un grande risultato.

Il ligure, testa di serie numero 27, ha evitato i vari Djokovic, Nadal, Murray ed è finito nella stessa parte di tabellone di Tomas Berdych, avversario forte ma che non deve spaventare l’azzurro. Fabio farà il suo esordio con il giapponese Ito, poi al secondo turno il francese Benoit Paire, che davanti al proprio pubblico non è comunque avversario da sottovalutare. Al terzo turno arriva dunque la sfida con Berdych ed è una rivincita del match di Roma, che ha visto trionfare il ceco per 7-6 al terzo dopo una straordinaria battaglia e quindi si prospetta un’altra sfida equilibrata e che Fabio può vincere.
Sognando in grande anche l’eventuale ottavo di finale con Tsonga è la miglior cosa che ci si poteva aspettare dal sorteggio e andando ancora più in avanti il quarto di finale si giocherebbe eventualmente con il giapponese Nishikori.
Per credere davvero in tutto questo, però, servirà il miglior Fognini, quello che sul rosso è stato capace di battere due volte Nadal, quello visto a Roma contro Dimitrov e Berdych. Il ligure ha tutte le potenzialità per regalarsi due settimane incredibili.

Sempre rimanendo al maschile esordio semplice anche per Simone Bolelli e sulla carta le possibilità che il bolognese arrivi al terzo turno ci sono, perchè prima Darcis e poi eventualmente il serbo Troicki sono avversari con cui Bolelli può giocarsela.
Dubbi e perplessità, invece, sulla condizione di Andreas Seppi: l’altoatesino ha saltato Madrid e Roma e torna proprio a Parigi e al primo turno trova il gigante americano John Isner. Match difficile e possibile “maratona tennistica” all’orizzonte conoscendo i precedenti nei vari Slam dei due giocatori. Superare l’americano permetterebbe all’altoatesino di trovarsi un eventuale terzo turno con il belga Goffin (Andreas non parte battuto), prima di trovarsi agli ottavi Andy Murray.

Al femminile le maggiori speranze sono riposte su Sara Errani e la bolognese è in una parte di tabellone complicata, ma non di certo impossibile per una giocatrice che nelle ultime tre stagioni ha raggiunto come minimo i quarti di finale.
Sarita dopo due prime partite semplici, dovrebbe trovare la tedesca Andrea Petkovic, semifinalista lo scorso anno dopo aver battuto proprio la romagnola nei quarti. Arrivando agli ottavi il tabellone metterebbe Caroline Wozniacki sulla strada dell’azzurra, ma la danese deve stare attenta all’esordio con la nostra Karin Knapp in grande forma e che a Roma ha messo in grande difficoltà Petra Kvitova.

In una situazione di tabellone simile c’è anche Flavia Pennetta in mezzo tra Carla Suarez Navarro (sfida al terzo turno) ed Angelique Kerber (eventuale ottavo). Sempre in quella zona c’è anche Camila Giorgi, che all’orizzonte ha una sfida molto complicata al secondo turno con la giovane spagnola Garbine Muguruza, capace lo scorso anno di eliminare Serena Williams.

Roberta Vinci trova Alize Cornet e con la francese ha sempre vinto e quindi la pugliese entra in campo con grande fiducia e con grandi possibilità di arrivare fino ad un terzo turno con Simona Halep. Chi ha vissuto un sogno a Parigi è stata Francesca Schiavone e la milanese spera di riprovare anche solo in parte alcune di quelle emozioni, anche perchè l’esordio con la cinese Qiang è alla portata e al secondo turno ci sarebbe una bella battaglia con un’altra veterana del circuito. Svetlana Kuznetsova.

Intanto arriva una bellissima notizia dalle qualificazioni, visto che Luca Vanni accede al tabellone principale e si spera che anche Andrea Arnaboldi, in campo ora, possa raggiungerlo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto di Tonelli da Federtennis

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top