Tennis, Internazionali d’Italia 2015: Sara Errani lotta, soffre e vince

tennis-sara-errani-wta-miami-fb-sara-errani.jpg

Vittoria all’esordio per Sara Errani agli Internazionali d’Italia 2015. Un primo turno in cui la bolognese ha faticato e sofferto contro la slovacca Daniela Hantuchova, ma alla fine si è imposta in due set per 6-4 7-6 dopo un’ora e cinquanta minuti di gioco. Una buona partita quella di Sarita, che ha comunque concesso troppo nei propri turni di battuta, con i soliti problemi al servizio, ma è stata brava a reagire, riuscendo a chiudere la sfida in anticipo, senza finire al terzo set.

Dopo un inizio tranquillo, dal terzo game le due giocatrici continuano a scambiarsi una serie di break e controbreak che dura fino al 4-4. E’ sempre Sarita a dover inseguire la slovacca e quando finalmente l’azzurra riesce a tenere il proprio turno di servizio, riesce anche a vincere il set, visto l’ennesimo break ottenuto nel decimo game.

Nel secondo set Hantuchova parte fortissimo e si porta subito avanti per 5-2 con addirittura doppio break di vantaggio. Il match sembra indirizzarsi velocemente verso il terzo set, perchè la slovacca continua a far malissimo in risposta e Sarita fatica tantissimo nei propri turni di servizio. Mai dare per battuta comunque Sara Errani ed infatti l’azzurra costruisce una straordinaria rimonta che la porta a condurre sul 6-5, dopo aver annullato anche un set point. Hantuchova tiene la battuta e si va al tiebreak: Sara vola sul 5-1, ma l’avversaria reagisce e risale fino al 6-5, ma un errore di rovescio regala il successo alla nostra portacolori.

Adesso Sara affronterà la vincente del match tra la ceca Strycova e l’americana McHale. Un secondo turno sulla carta agevole per la bolognese, in vista del difficilissimo ottavo di finale contro Serena Williams.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto da pagina FB di Sara Errani

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top