Superbike, Round Gran Bretagna 2015: Sykes ruggisce, ma Rea amministra

Rea-Superbike-Pagina-FB-Kawasaki-2.jpg

La doppietta di Tom Sykes sul circuito di casa, la terza consecutiva a Donington Park (eguagliato il quattro volte campione del mondo Carl Fogarty) rilancia prepotentemente l’inglese, che fino ad ora in stagione aveva sempre preso paga dal compagno di team e leader della classifica Jonathan Rea.  L’iridato 2013 è stato autore di un week-end perfetto: pole position e vittoria in gara1 e gara2. Il suo distacco in classifica da Leon Haslam (Aprilia), quarto in entrambe le manche, si è ridotto a una sola lunghezza.

Adesso però cambierà qualcosa nelle gerarchie del Mondiale? In realtà il capo classifica Rea, due volte secondo dietro Sykes, non è sembrato affatto in difficoltà. Anzi, nella seconda manche è riuscito, dopo aver commesso un errore, a rimontare dalla settima alla seconda posizione. Il vantaggio del nordirlandese sulla concorrenza nella graduatoria generale resta abissale (101 punti!) e gli avversari diretti per la classifica vivono di alti e bassi, cosa che favorisce l’imbattibile, almeno per quest’anno, Jonathan Rea.

Tra gli avversari delle due Kawasaki, si è difesa in parte la Ducati: il gallese Chaz Davies ha portato per due volte la casa di Borgo Panigale sul gradino più basso del podio. Domenica no invece per il compagno di box, l’azzurro Davide Giugliano che, al suo secondo round della stagione (è rimasto fuori 86 giorni per infortunio), è stato costretto in gara1 a rientrare in pit-lane per un problema ai pneumatici, mentre ha concluso quinto nella seconda manche. In casa azzurra, inoltre, da segnalare l’exploit di Ayrton Badovini ottimo quinto in gara1 con la BMW S1000 RR.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

sergio.arcobelli@oasport.it

Foto: Rea-Superbike-Pagina-FB-Kawasaki

Lascia un commento

Top