Roland Garros 2015: Italia promossa dopo il primo turno

tennis-fabio-fognini-roma-federtennis-tonelli.jpg

Si è concluso il primo turno del Roland Garros e sicuramente il voto dell’Italia è ampiamente sufficiente dopo i match di questi tre giorni. Dei dodici azzurri presenti in tabellone solo in quattro hanno già salutato Parigi, ma tutti questi ko erano abbastanza preventivabili ad inizio torneo.

Nel tabellone maschile ottimo davvero l’esordio di Fabio Fognini, che ha passeggiato sul giapponese Ito, sconfitto in un’ora e mezza in tre set, lasciando davvero una buonissima sensazione per le prossime partite. Già dal secondo turno si alza il livello dell’avversario, perchè dall’altra parte della rete il ligure troverà il francese Benoit Paire, giocatore dal carattere particolare e che può alternare grandi prestazioni a clamorosi tonfi. Fabio parte certamente favorito e l’obiettivo è quello di non concedere davvero nulla al transalpino, in modo da non mettere in partita lui e il pubblico, che sicuramente appoggerà il proprio giocatore. In palio un posto al terzo probabilmente con Tomas Berdych e per Fognini è la grande occasione di vendicare la sconfitta agli ottavi a Roma. Il tabellone non è impossibile e mai come questa volta sul ligure possiamo davvero puntare.

Anche il compagno di doppio di Fabio, Simone Bolelli ha cominciato al meglio il suo torneo. Il bolognese da poco si è affidato alla guida tecnica di Giorgio Galimberti e ha davvero destato una buona impressione con il belga Darcis, Adesso sulla sua strada ci sarà ancora una volta Viktor Troicki, che ha già sconfitto l’azzurro per due volte in stagione, ma in entrambe le circostanze sono stati match combattuti e quindi Simone non parte certamente battuto.

La favola di questi Roland Garros è certamente quella di Andrea Arnaboldi. Dopo l’incredibile vittoria nell’ultimo turno delle qualificazioni con il francese Robert per 27-25 al terzo set dopo quattro ore e mezza, il tennista lombardo si ripete oggi contro  l’australiano James Duchworth, rimontando due set di svantaggio e chiudendo il match dopo altre quattro ore di gioco. Un vero e proprio sogno quello del numero 187 del mondo al suo primo successo in carriera in uno Slam.

Sono arrivate, invece, le sconfitte di Luca Vanni ed Andreas Seppi. Il toscano ha lottato contro Bernard Tomic, ma alla fine ha ceduto in quattro set e con grandi rimpianti per alcune palle break non sfruttate nel finale dell’ultimo set. L’altoatesino, invece, tornava da un infortunio e non è mai riuscito a mettere in difficoltà John Isner, che si è imposto abbastanza agevolmente in tre set.

Sara Errani e Flavia Pennetta sono certamente le nostre migliori carte nel tabellone femminile, ma entrambe all’esordio non hanno offerto una super prestazione. Tutte e due hanno concesso un set alle loro rispettive avversarie (Alison Riske e Magda Linette) e già dal prossimo turno servirà certamente una maggior attenzione e concentrazione per evitare brutte sorprese.

Molto bene, invece, Camila Giorgi contro la tedesca Tatjana Maria ed ora per la marchigiana un impegno davvero molto ostico contro un’altra delle giovani più interessanti del circuito, come la spagnola Garbine Muguruza, che l’anno scorso riuscì nell’impresa di battere Serena Williams. Servirà davvero la miglior Giorgi per vincere una partita che si prospetta essere molto bella e spettacolare.

Il cuore, la classe, la voglia di lottare fino all’ultima pallina, l’aria e la terra rossa di Parigi. Un mix di tutte queste cose per spiegare Francesca Schiavone, che ha saputo regalare un’altra grande partita, rimontando la la 23enne cinese Qiang Wang dopo oltre due ore di partita. Per la milanese è la 59esima presenza consecutiva in uno Slam, record tra i giocatori e le giocatrici in attività.

Escono subito al primo turno Karin Knapp e Roberta Vinci, proprio le due giocatrici che si sono sfidate nella finale del torneo di Norimberga domenica scorsa. L’altoatesina si è trovata davanti una super Caroline Wozniacki e la danese non ha lasciato scampo alla nostra portacolori; mentre la pugliese dopo aver vinto il primo set con la francese Cornet, ha subito la rimonta, poi crollando nel terzo set.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Foto di Tonelli da Federtennis

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top