Londra 2012: USA squalificati, la Francia recupera la 35ma medaglia

Atletica-Christophe-Lemaitre-Justin-Gatlin-2.jpg

Troppo spesso accade di vedere medaglie riassegnate dopo anni rispetto allo svolgimento delle competizioni, e quasi sempre questo accade per casi doping. Negli ultimi giorni, gli organi statunitensi hanno confermato che la squalifica per doping di Tyson Gay equivale alla squalifica della 4×100 a stelle e strisce dalla competizione a cinque cerchi, prova nella quale l’atleta incriminato aveva partecipato in compagnia di Trell Kimmons, Justin Gatlin e Ryan Bailey. Con la medaglia se ne va anche il record nazionale di 37″04, stabilito proprio nella finale londinese e non ancora battuto.

Di conseguenza, alle spalle dell’imbattibile Giamaica di Nesta Carter, Michael Frater, Yohan Blake e Usain Bolt, Trinidad & Tobago (Keston Bledman, Marc Burns, Emmanuel Callender, Richard Thompson) recupererà l’argento e la Francia (Jimmy Vicaut, Christophe Lemaitre, Pierre-Alexis Pessonneaux, Ronald Pognon) otterrà la medaglia di bronzo, portando a trentacinque il numero totale di podi ottenuti a Londra 2012. Da notare che sulla linea del traguardo era stato il Canada a passare per terzo dietro Giamaica e Stati Uniti, ma la formazione nordamericana era stata squalificata poco dopo per invasione di corsia.

Quanto al medagliere, l’unica modifica conseguente è che Tinidad & Tobago risalirà dalla quarantasettesima alla quarantaduesima posizione. Curiosamente, invece, la Francia recupera per la seconda volta consecutiva una medaglia di bronzo per una squalifica altrui: a Pechino 2008 era stato Mehdi Baala a salire sul podio del 1500 metri per via della positività del vincitore Rashid Ramzi (Bahrein).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top