LIVE – Ginnastica, Serie A in DIRETTA STREAMING – La Finale Scudetto da Rimini: Italia per il tricolore

Italia-Mondiali-ginnastica-Nanning-3.jpg

Pomeriggio scoppiettante al 105 Stadium di Rimini dove, dalle ore 16.40, si disputerà la quarta e ultima tappa della Serie A1 2015 di ginnastica artistica.

La Brixia Brescia ha in mano lo scudetto, da assegnare le altre piazze sul podio e i posti per la prossima Golden League. Tutto da decidere in coda per quanto riguarda il discorso retrocessione.

L’Italia ritorna dagli Europei, molte azzurre sono alla ultima (o penultima, ci sarà ancora il 4 Nazioni a fine maggio) prima del riposo estivo con allenamenti. Appuntamento importante per chiarire ulteriormente i discorsi in ottica Giochi Olimpici Europei: 3 posti per la prima volta storica dal 12 al 28 giugno in quel di Baku.

Vanessa Ferrari a bordo pedana, il ritorno di Sofia Busato, Erika Fasana e Martina Rizzelli per festeggiare lo scudetto di rientro da Montpellier; Carlotta Ferlito per prendere in mano la Gal Lissone con Elisa Meneghini la cui condizione dovrebbe essere migliorata; Enus Mariani per un’attesa stoccata; Giorgia Campana in ripresa. E tanto altro ancora.

 

Ci sarà da divertirsi! Volete vivere ogni singolo momento, ogni azione, ogni emozione che trapelerà dal 105 Stadium? Bene, allora rimanete incollati a Olimpiazzurra!

Vi proporremo la DIRETTA STREAMING dell’evento grazie alla nostra Federginnastica. La affiancheremo con una DIRETTA SCRITTA, con tutti i punteggi, cronaca, commenti, classifiche, valutazioni. Per non perdersi davvero nulla di quanto succederà a Rimini

Per ricevere tutti gli aggiornamenti, cliccate il tasto F5 dei vostri computer o fate refresh sui vostri dispositivi.

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE

Serie A2 – Trionfo della Robur di Serena Licchetta! Promosse WSA e Scandicci, in Serie B…

 

 

21.06 Grazie a tutti per averci seguito in questo lungo pomeriggio di gara. A breve cronaca, classifiche e domani le consuete pagelle e approfondimenti.

21.05 E il pass per la Golden League va alla Giglio Montevarchi.

21.03 La Pro Carate è Campione d’Italia al maschile.

21.01 Dunque si salva la Gymnasium Treviso, in Serie B la Ginnastica Romana e Juventus Nova Melzo. Per la qualificazione alla Golden League: Forza e Virtù 1892 e Giglio Montevarchi chiudono con lo stesso numero di punti speciali. Bisogna andare allora a vedere la somma dei quattro punteggi “classici” delle quattro tappe per dirimere la parità!

21.00 Classifica finale: Brixia 167.650, Artistica 81 166.700, Gal Lissone 165.000, Pro Lissone 155.700, Forza e Virtù 1892 154.500, Gymnasium Treviso 154.000, Fratellanza Savonese 153.900, Giglio Montevarchi 152.00, Olos Gym 151.450, Estate 83 151.350.

20.50 Conclusa la gara!

20.40 Si sta per concludere la quarta e ultima tappa della Serie A 2015 di ginnastica artistica. In attesa delle classifiche ufficiali.

20.20 Dunque sono due i temi caldi della sesta e ultima rotazione. La rincorsa della Giglio Montevarchi nel tentativo di strappare la qualificazione alla Golden League (serve almeno la settima piazza di tappa) e la sfida diretta tra Treviso e Melzo: le venete devono recuperare 4 punti speciali alle lombarde.

20.16 Classifica al termine della quinta rotazione. Brixia Brescia prima con 167.650 punti, seconda l’Artistica 81 Trieste con 166.700 punti, terza la Gal Lissone con 165.000, quarta la Forza e Virtù con 154.500. Deciso così anche il podio finale di campionato: Brixia prima, seconda Trieste, terza Gal Lissone. Novi Ligure prova a prendere la quarta posizione utile per la Golden League.

Quinta al momento la Gal Lissone (115.500), sesta la Gymnasium Treviso (115.450), settima la Juventus Nova Melzo (115.150), ottava la Olos Gym 2000 (114.700), nona la Ginnastica Romana (114.350), decima la Fratellanza Savonese (113.850), undicesima l’Estate 83 (113.200), dodicesima la Giglio Montevarchi (112.900).

20.12 La Brixia Brescia è Campionessa d’Italia per la 13esima volta nella sua storia. Le Leonesse vincono anche la quarta tappa e realizzano l’en-plein, balzando al comando dell’albo d’oro federale. Al maschile invece la lotta è apertissima prima dell’ultima rotazione, anche se la Pro Carate inizia a vedere lo scudetto.

20.07 Conclusa la quinta rotazione. A breve la classifica parziale.

20.04 Sta così per concludersi la quinta rotazione di gara.

20.02 Arriva così una bellissima affermazione per Tea Ugrin che si impone dentro i confini nazionali dopo essersi laureata Campionessa Assoluta nel 2013, ancora da junior.

20.00 E abbiamo così la classifica finale all-around: Ugrin 56.500, Meneghini 55.750, Ferlito 55.650, Campana 55.250

19.58 Elisa Meneghini 14.050 al corpo libero, paga un’uscita di pedana costata 3 decimi di punto.

19.55 Per Carlotta Ferlito 14.000 (4 decimi di bonus, 5.4 la D) per l’esercizio al libero. 11.45 per Arianna Rocca alle parallele. Intanto, come avete potuto notare, Martina Rizzelli non si è esibita al corpo libero quindi si è chiamata fuori da una possibile lotta per il platonico titolo all-around.

19.50 Per Erika Fasana 14.500. Ora Carlotta Ferlito al corpo libero.

19.46 Erika Fasana al corpo libero: doppio teso stoppato, Tsukahara ben tenuto, il Memmel artistico questa volta c’è a differenza della Finale degli Europei, chiusura con un bellissimo doppio carpio. Niente Chusovitina e Tsukahara avvitato, ma poco aveva da dimostrare la comasca in questa tappa.

19.46 Belle le parallele di Ugrin: 14.350. Giorgia Campana 13.750.

19.45 Questa è la classifica all-around quando alle ragazze manca un solo esercizio: Rizzelli 42.150, Ugrin 42.150, Meneghini 41.700, Ferlito 41.650, Campana 41.500, Rocca 40.550.

19.40 Inizia la quinta rotazione di gara. Occhi puntati sul corpo libero di Erika Fasana e Martina Rizzelli, oltre a Carlotta Ferlito ed Elisa Meneghini che sono in lotta per l’all-around. Tea Ugrin e Giorgia Campana alle parallele con Arianna Rocca.

19.35 Classifica al termine della quarta rotazione. Brixia Brescia al comando con 126.400 vede la quarta vittoria di tappa, davanti all’Artistica 81 Trieste con 125.150. La Gal Lissone accusa due punti di distacco on 123.950. La Forza e Virtù prova a prendersi il quarto posto per volare alla Golden League (116.700), quinta la Pro Lissone (115.500). Seguono Fratellanza Savonese (113.850), Estate 83 (113.200), ottava la Giglio Montevarchi (112.900). Botta e risposta tra Gymnasium Treviso (77.900) e Juventus Nova Melzo (75.900) che lottano per la salvezza. Chiudono Olos Gym (75.200) e Ginnastica Romana (75.150).

19.23 Si sta per concludere la quarta rotazione di gara. A breve tutta la classifica.

19.20 Per Meneghini 14.050, 5.9 le difficoltà, prende un decimo di penalità. La Gal Lissone macina punti.

19.17 Le elevate difficoltà (6.2 la nota di partenza) premiano Carlotta Ferlito che vola a 14.900! Un’autentica bomba, peccato per qualche imprecisione altrimenti avrebbe sfondato tranquillamente i 15. Mentre Elisa Meneghini porta a termine una bella prova.

19.16 Mentre attendiamo il punteggio di Carlotta Ferlito arriva il ruggito di Marta Pihan-Kulesza: l’olimpionica di Pechino piazza 14.400 sugli staggi.

19.16 Ora la trave di Elisa Meneghini, uno degli ultimi sussulti di questa quarta rotazione.

19.15 Esagerato 15.000 di Matteo Morandi al volteggio! Vola il Dog che prova a trascinare Carate verso lo scudetto.

19.14 Qualche sbilanciamento di troppo per Carlotta Ferlito sulla trave che chiude poi con il doppio avvitamento e mezzo: elevatissime difficoltà.

19.11 Per Enus Mariani 13.500 alle parallele (5.1 le difficoltà, 4 decimi di bonus), 13.25 di Leolini al corpo libero, 13.400 per la trave di Giorgia Villa. Ora tocca a Carlotta Ferlito.

19.10 Ancora esercizio semplificato per Enus Mariani, uscita semplice. Il recupero è ancora difficile.

19.08 Per Arianna Rocca purtroppo 13.500. Paga la caduta e un’uscita dalle linee di riferimento. Il doppio avvitamento le era riuscito a Jesolo.

19.04 Purtroppo Arianna Rocca cade in atterraggio dal suo salto al volteggio.

19.02 Martina Rizzelli si ferma a 12.800 sulla trave, attrezzo più debole per lei. Eccellente 14.150 per la Ugrina al volteggio dove invece la Campana totalizza 13.650.

19.00 Bell’avvitamento per Giorgia Campana al volteggio. Grandissimo doppio avvitamento e mezzo per Cingolani.

18.55 Consueti minuti di riscaldamento in vista della quarta rotazione. Occhi puntati sulle parallele asimmetriche di Enus Mariani, sulle travi di Carlotta Ferlito, Elisa Meneghini, Martina Rizzelli, Lavinia Marongiu; Alessia Leolini al corpo libero; volteggio per Tea Ugrin e Giorgia Campana; il volteggio di Arianna Rocca. Tanta carne al fuoco nel cuore di questa Finale di Serie A.

18.52 Classifica al termine della terza rotazione. Brixia Brescia al comando con 86.200 punti, con oltre tre punti di vantaggio sull’Artistica 81 Trieste (83.300). La Gal Lissone è terza (79.900), sorprendente quarta l’Estate 83 (78.350) che ha già sfruttato il volteggio. Quinta la Gymnasium Treviso (77.900), sesta la Giglio Montevarchi (77.050), settima la Fratellanza Savonese (76.250), ottava la Juventus Nova Melzo (75.900), nona la Pro Lissone (75.700), decima la Forza e Virtù (75.650), undicesima la Olos Gym 2000 (75.200), dodicesima la Ginnastica Romana (75.150).

18.50 Terminata la terza rotazione di gara: siamo a metà. A breve la classifica.

18.40 Sta procedendo la terza rotazione di gara, senza particolari sussulti. La classifica a squadre si sta delineando e avremo poi il quadro più chiaro sulle lotte.

18.23 Intanto per l’all-around: Rizzelli 29.350, Ugrin 28.000, Campana 27.850, Meneghini 27.650, Rocca 27.050, Ferlito 26.750

18.20 Matteo Morandi agli anelli, issato da Igor Cassina. Carate si gioca le sue chance di scudetto.

18.15 La terza rotazione vedrà così a riposo l’ormai scudettata Brixia Brescia, la Gal Lissone e l’Artistica Trieste che battaglieranno per gli altri due gradini del podio con le triestine che vantano un buon margine. Attenzione al volteggio di Nicole Terlenghi, alla trave di Alessia Leolini e al volteggio della Pro Lissone.

18.13 Classifica al termine della seconda rotazione. Al comando la Brixia Brescia con 86.200 punti, già distaccata l’Artistica 81 Trieste con 83.300 punti, con buon margine sulla Gal Lissone (79.900 punti). Quarta Novi Ligure (75.650), quinta la Gymnasium Treviso (40.750), sesta la Olos Gym (38.500), settime la Juventus Nova Melzo, la Ginnastica Romana e l’Estate 83 (tutte con 37.600), decima la Giglio Montevarchi (37.500), undicesima la Fratellanza Savonese (37.300), dodicesima la Pro Lissone (37.250). Le prime quattro squadre riposeranno in questa rotazione.

18.05 A breve tutte le classifiche al termine della seconda rotazione.

18.03 Arianna Rocca prende 13.300 alla trave, pagando tre decimi di penalità causa uscita di pedana. Ci avviciniamo al termine della seconda rotazione.

17.52 Carlotta Ferlito pulita sulle parallele, salvo un’esitazione prima dell’uscita: 13.35 per la siciliana. Per Sofia Busato 13.600

17.45 Si sta proseguendo rapidissimi. Tea Ugrin 13.800 al corpo libero, 13.600 per Giorgia Villa alle parallele.

17.43 E dopo la bomba al volteggio, Sofia Busato completa anche una bellissima prova alle parallele asimmetriche.

17.41 Erika Fasana 14.150 alle parallele: la rivedremo poi al corpo libero. Giorgia Campana 13.200 al corpo libero, dopo l’eccezionale apertura alla trave.

17.39 Per Martina Rizzelli 14.550 alle parallele, 6.0 di difficoltà, 4 decimi di bonus.

17.38 Erika Fasana realizza un clamoroso recupero sugli staggi, poi fila via lascia anche con un bel Tkatechev e un Tarzan di rilievo.

17.36 I migliori punteggi ai singoli attrezzi: Busato 15.200 al volteggio, 13.800 di Redemagni alle parallele, 14.650 di Campana alla trave, Rota 12.850 al corpo libero.

17.35 Intanto è iniziata la seconda rotazione con una bella prova di Martina Rizzelli alle parallele asimmetriche: ancora un esercizio perfetto, di rientro dal quinto posto degli Europei. Ora è il turno di Erika Fasana.

17.34 Classifica al termine della prima rotazione. Brixia Brescia al comando con 43.900 punti, seguita dall’Artistica 81 Trieste (42.800). Al terzo posto la Gal Lissone (40.950), quarta la Forza e Virtù 1892 Novi Ligure (39.150), quinta l’Estate 83 Lograto (37.600), sesta la Giglio Montevarchi (37.500), settima la Fratellanza Savonese (37.300), ottava la Pro Lissone (37.250).

17.30 Mentre si stanno disputando i consueti minuti di riscaldamento, attendiamo la classifica.

17.30 La seconda rotazione vivrà sulle parallele asimmetriche di Brixia Brescia e Gal Lissone. L’Artistica 81 si trasferisce al corpo libero con la Forza e Virtù 1892 Novi Ligure. Inizia attivamente anche la lotta per la salvezza.

17.25 Per Arianna Rocca un bel 13.750 alla trave. A breve la classifica completa al termine della prima rotazione.

17.22 Conclusa la prima rotazione della gara femminile. Ultime prove al maschile dove quattro squadre si stanno giocando lo scudetto.

17.20 Sporcatura e arrivo scarso al termine di un grande esercizio.

17.18 Ora Arianna Rocca alla trave, sempre più in forma e davvero al top. E’ quasi un peccato che abbia la maturità quest’anno, altrimenti l’avremmo vista sicuramente a Baku. Certo che con quel doppio avvitamento visto a Jesolo meritava davvero gli Europei…

17.15 Caduta per Carlotta Necchi alla trave, con Novi Ligure che sta per concludere la sua routine sui 10cm. La Pro Lissone sta per ultimare al corpo libero, poi sarà ufficialmente terminata la prima rotazione di gara.

17.12 Bella prova di Lucrezia Salvadori al corpo libero che oggi compie 12 anni. Ormai lo scricciolino della Pro Lissone è diventata una veterana della squadra che sconta l’infortunio di Giulia Paglia, la botta di Enus Mariani, i problemi al braccio di Martine Buro e un problemino di Vanessa Colantuoni durante la prova podio. Club brianzolo davvero sfortunatissimo.

17.10 Sta per concludersi la prima rotazione di gara. Sotto i riflettori il super 15.200 (15.0 netto) di Sofia Busato al volteggio, il rilevante 14.650 di Giorgia Campana alla trave con il 14.200 della compagna di squadra Tea Ugrin. Su tavola e 10cm abbiamo visto alcuni dei migliori punteggi italiani di questa prima parte di 2015.

17.07 Wooooooow Giorgia Campana! 14.650 alla trave, 6.1 di difficoltà e tra l’altro senza bonus. Eccezionale!

17.05 Che brava Tea Ugrin che sente il profumo di Baku e piazza un rilevante 14.200 alla trave! Ottimo inizio di gara per la triestina.

17.02 Grandissima prova per Andrea Cingolani! 15.050 al corpo libero, 6.5 le difficoltà: peccato non essere stato così preciso agli Europei, dove avrebbe meritato la Finale di Specialità.

17.02 Giorgia Campana incomincia il suo rientro sul giro completo con una trave pulita.

17.01 Alessia Leolini apre la gara con il 13.000 alle parallele.

17.00 Viene ben premiata la pulizia di esecuzione dell’avvitamento di Elisa Meneghini: 14.300 al volteggio.

16.59 Giorgia Villa inizia la sua avventura con 13.500 alla tavola. L’allieva, dopo le prove eccezionali di Firenze e Jesolo, è chiamata alla replica.

16.58 Un avvitamento e mezzo per Carlotta Ferlito al volteggio (13.400). Per Elisa Meneghini un solo avvitamento alla tavola.

16.57 Spicca il super 9.2 di esecuzione per la Busato: davvero perfetta. Bene anche Macrì alla trave (13.950), il 13.300 di Bartolini al rientro dall’infortunio di Milano.

16.55 Volo di Busatooooo! 15.200 (15.0 netto): è la miglior prestazione che si sia vista quest’anno in Italia! Super Sofia al rientro

16.53 Martina Rizzelli 14.8 alla tavola (due decimi di bonus).

16.52 Eccellente anche il rientro di Sofia Busato dopo l’infortunio. Doppio avvitamento, piccolo passo in atterraggio.

16.50 Parte Martina Rizzelli al volteggio. Consueto doppio avvitamento di bella fattura, un po’ fuori asse in uscita.

16.48 In lieve ritardo sulla tabella di marcia per l’ultima gara di Serie A. L’ufficialità del terzetto per Baku, già conosciuto da tempo visto appunto che poco c’era da nascondere (il multisport aiuta…), ha messo un po’ di pepe sulla tappa di Rimini. Un’olimpionica e mondiale, un’altra atleta iridata e una fresca senior alla prima grande gara internazionale.

16.40 Tutto pronto a Rimini per la gara.

16.39 A Baku l’Italia si presenta con Ugrin, Leolini e Campana.

16.38 Si sta per concludere la parte di riscaldamento, mentre Enrico Casella ha ufficializzato le convocazioni per i Giochi Olimpici Europei.

16.35 Per la lotta retrocessione: Ginnastica Romana ormai spacciata, lotta aperta tra Gymnasium Treviso e Juventus Nova Melzo.

16.32 Giglio Montevarchi priva dell’infortunata Lara Mori, ko durante la tappa di Firenze. La squadra toscana si aggrappa ad Alessia Leolini.

16.30 Macrì, Campana, Ugrin. Questo il grande terzetto per l’Artistica 81 di Trieste che proverà a difendere il secondo posto nella classifica generale. L’olimpica di Londra 2012 ritorna su tutti gli attrezzi per affiancare le due compagne di squadra, al termine di una prima parte di stagione in recupero dall’infortunio del Grand Prix.

16.28 Enus Mariani preferisce andare ancora sul cauto: per lei solo parallele. Carlotta Ferlito sui quattro attrezzi insieme a Elisa Meneghini, per spingere la Gal Lissone verso il podio finale.

16.26 Erika Fasana salirà solo su parallele asimmetriche e corpo libero. Vanessa Ferrari a totale riposo. Rientra in pedana Sofia Busato dopo una lunga pausa per infortunio: per la junior volteggio e parallele asimmetriche. Concorso completo per l’allieva Villa e per Martina Rizzelli di rientro dagli Europei.

16.23 La Brixia Brescia ha praticamente lo scudetto già in tasca. Salvo cataclismi (che non succederanno…) le Leonesse conquisteranno il 13esimo scudetto della loro storia, balzando al comando dell’albo federale.

16.22 In mattinata la World Sporting Academy e la Polisportiva Casellina hanno conquistato la promozione in Serie A1.

16.20 Buongiorno amici della ginnastica artistica. La Serie A giunge al suo atto conclusivo, con la quarta e ultima tappa. Bella cornice di pubblico al 105 Stadium di Rimini: si assegnano gli scudetti e si decidono le squadre che retrocederanno in Serie A2.

 

Articoli correlati:

Serie A – Programma, orari, tv e streaming della Finale di Rimini

Serie A – Tutti gli ordini di rotazione della Finale di Rimini

Serie A – Tutte le classifiche generali: così si arriva alla Finale di Rimini

Serie A – Tutte le squadre, le rose e le formazioni in gara

Serie A – Che Italia si presenta a Rimini? Dopo gli Europei, verso Baku

Serie A – Lotte e duelli a Rimini: scudetto, Golden League, salvezza e…

Lascia un commento

Top