Judo, European Open: Azzurre di legno, Francia prima a Cluj Napoca

Judo-Samah-Hawa-Camara.jpg

Si è conclusa quest’oggi la tappa rumena dell’European Open, sui tatami di Cluj Napoca. Dopo le due medaglie di bronzo vinte ieri con Daniel Lombardo e Valentina Giorgis, l’Italia ha ottenuto solamente due quinti posti in questa seconda giornata. La Francia ha chiuso la rassegna con il primo posto nel medagliere (due ori, due argenti e tre bronzi), davanti all’Olanda ed alla Romania, entrambe capaci di ottenere due titoli. L’Italia si è classificata invece sedicesima.

Giovane fenomeno del judo cubano, il diciannovenne Iván Felipe Silva Morales si è imposto nella categoria 81 kg, ottenendo il suo primo successo a questo livello. Il medagliato di bronzo delle Olimpiadi giovanili ha superato atleti molto più esperti, fino al match conclusivo, dove ha inflitto uno yuko al bulgaro Ivaylo Ivanov. Favorito del torneo, l’ungherese László Csoknyai è stato battuto da Silva in semifinale, e si è così dovuto accontentare della medaglia di bronzo al pari dell’olandese Frank De Wit.

Più atteso del connazionale Silva Morales, Asley González ha raggiunto la finale, ma ha dovuto alzare bandiera bianca, lasciando il successo allo sloveno Mihael Žgank. Il campione mondiale 2013 della categoria 90 kg sta infatti ancora recuperando pienamente dall’infortunio che lo ha obbligato a saltare gran parte della passata stagione. Sul gradino più basso del podio sono saliti il francese Nicolas Brisson ed il russo Khusen Khalmurzaev.

Anche nella categoria 100 kg, la squadra cubana ha piazzato un proprio atleta in finale. José Armenteros, medagliato di bronzo l’anno scorso, ha dato vita ad un match molto combattuto con l’ucraino Artem Bloshenko, che alla fine ne è uscito vincitore per ippon. Il trentenne, vincitore del Grand Prix di Tbilisi l’anno scorso, ottiene così la sua prima medaglia d’oro stagionale. Sul podio terminano anche il francese Clément Delvert e l’olandese Michael Korrel.

Il georgiano Onise Bughadze ha ottenuto il suo successo individuale più importante nella categoria +100 kg. Vincitore di un oro europeo a squadre con la nazionale caucasica, il ventiquattrenne ha battuto per waza-ari il più quotato Daniel Natea, medagliato d’argento di fronte al proprio pubblico. La Russia ha colto due medaglie di bronzo con Sergej Kesaev e Soslan Bostanov.

Dopo la sorprendente medaglia di bronzo del Grand Prix di Düsseldorf, l’olandese Sanne van Dijke, classe 1995, ha ottenuto la medaglia d’oro nel torneo rumeno, battendo per ippon in appena quaranta secondi la francese Valériane Fichot. Il tabellone della categoria 70 kg è infatti stato caratterizzato da molte sorprese, con la numero uno Antonia Moreira (Angola) che s è classificata terza, mentre l’azzurra Giulia Cantoni, numero quattro del tabellone, è stata eliminata al primo turno per mano della bosniaca Aleksandra Samardžić. L’altra medaglia di bronzo è stata conquistata dalla russa Irina Gazieva, che si è imposta per ippon sull’altra italiana Valeria Ferrari.

Altra atleta di grande prospettiva, la francese Samah Hawa Camara si aggiudicata il titolo tra le 78 kg. Già medagliata di bronzo all’African Open di Casablanca ad inizio stagione, la ventenne si è imposta in finale sulla portoghese Yahima Ramirez. Le medaglie di bronzo sono finite al collo della croata Ivana Maranić e la slovena Klara Apotekar.

Come Valeria Ferrari nella categoria 70 kg, anche Elisa Marchiò si è fermata ai piedi del podio. L’azzurra della categoria +78 kg ha infatti ceduto per uno shido di differenza alla britannica Jodie Myers, classificandosi così in quinta posizione. Nel match per la medaglia d’oro, la messicana Vanessa Zambotti, numero uno del tabellone, è stata superata dalla ventiquattrenne bosniaca Larisa Cerić, medagliata d’argento agli ultimi Europei, mentre l’altro bronzo è stato conquistato dall’olandese Tessie Savelkouls.

MEDAGLIERE EUROPEAN OPEN CLUJ NAPOCA 2015

#

PAESE

O

A

B

TOT

1.

Francia (FRA)

2

2

3

7

2.

Paesi Bassi (NED)

2

1

4

7

3.

Romania (ROU)

2

1

2

5

4.

Slovenia (SLO)

2

0

1

3

5.

Cuba (CUB)

1

2

0

3

6.

Ucraina (UKR)

1

1

0

2

7.

Germania (GER)

1

1

0

2

7.

Turchia (TUR)

1

1

0

2

9.

Georgia (GEO)

1

0

1

2

10.

Bosnia Erzegovina (BIH)

1

0

0

1

11.

Messico (MEX)

0

2

0

2

12.

Bulgaria (BUL)

0

1

0

1

12.

Portogallo (POR)

0

1

0

1

14.

Svezia (SWE)

0

1

0

1

15.

Russia (RUS)

0

0

5

5

16.

Italia (ITA)

0

0

2

2

17.

Gran Bretagna (GBR)

0

0

2

2

18.

Polonia (POL)

0

0

2

2

19.

Israele (ISR)

0

0

1

1

20.

Ungheria (HUN)

0

0

1

1

21.

Croazia (CRO)

0

0

1

1

22.

Svizzera (SUI)

0

0

1

1

23.

Angola (ANG)

0

0

1

1

23.

Canada (CAN)

0

0

1

1

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top