Golf, Open di Spagna: Fisher jr vola al comando, Tadini 17°. Incolore Chicco Molinari

trevor-fisher.jpg

Un eccezionale Trevor Fisher jr. mette la propria firma sul primo round dell’Open di Spagna (montepremi € 1.500.000), in corso di svolgimento all’El Prat di Terrassa. Il sudafricano timbra il cartellino con ben otto birdie ed un bogey per un giro in -7 (65), con cui si prende la leadership temporanea di uno dei tornei storici del circuito. Il vincitore dell’Africa Open di marzo, però, dovrà guardarsi subito da uno dei possibili favoriti della vigilia, l’inglese Tommy Fleetwood, secondo con -6 (66) insieme allo spagnolo Eduardo de la Riva e ad un altro sudafricano, Darren Fichardt.

Quinto posto per l’inglese Matt Ford e per il cileno Mark Tullo (67, -5), davanti ad un terzetto formato dal francese Edouard Espana, dal danese Soren Hansen e dallo spagnolo Adrian Otaegui. Il migliore della folta pattuglia italiana è Alessandro Tadini, 17esimo con -2 (70) dopo quattro birdie e due bogey; per il piemontese sarebbe fondamentale riuscire a dare continuità alla prova odierna, per rivitalizzare la money list. Partenza in sordina, invece, per Renato Paratore, Francesco ed Edoardo Molinari, 45esimi pari al par (72, come Miguel Angel Jimenez): i due fratelli torinesi hanno realizzato tre birdie e altrettanti bogey, mentre il giovane romano ha messo a segno tre birdie, un bogey ed un doppio bogey.

Fa tutto nelle prime nove Matteo Manassero: due birdie, un bogey ed un doppio bogey lo relegano in 64esima posizione a +1. Possono già salutare la Spagna Marco Crespi e Andrea Pavan: a meno di grandi rimonte, i due non supereranno il taglio a causa – rispettivamente – di un +5 (77) e di un +7 (79).

Twitter: @panstweet

daniele.pansardi@oasporti.it

Foto: tsn.ca

Lascia un commento

Top