Giro d’Italia 2015, tredicesima tappa: Montecchio Maggiore-Jesolo, sfida tra velocisti

jesolo.jpg

Prima dell’insidiosa cronometro nella Marca trevigiana, il Giro d’Italia offrirà una ghiotta occasione ai velocisti nella tredicesima frazione.

I 147 km tra Montecchio Maggiore e Jesolo, in programma il 22 maggio, si presentano infatti completamente pianeggianti: l’altitudine maggiore raggiunta è quella del paese di partenza, appena 55 metri sul livello del mare. Dopo lo start, si attraverserà la città di Vicenza spostandosi poi verso Venezia, che saluterà il Giro accogliendo i corridori a Mirano, Mestre e persino all’aeroporto “Marco Polo” di Tessera. Quindi, si proseguirà verso zone care alla Grande Guerra, della quale per l’Italia ricorre il centenario, come Musile e San Donà di Piave, paesi di frontiera negli estenuanti combattimenti lungo il fiume avvenuti dopo la disfatta di Caporetto e viatico per il successo finale di Vittorio Veneto.

A Jesolo si passa una prima volta a sedici chilometri dal traguardo, poi si allarga il giro verso Cortellazzo prima dell’arrivo finale in via del Bersagliere, dove con tutta probabilità si assisterà ad uno sprint di gruppo.

I favoriti sono sempre i grandi velocisti: la vittoria sarà un discorso aperto a pochi. Il favorito principale è il tedesco Andrè Greipel. Il corridore della Lotto si è imposto a Castiglione della Pescaia e cercherà di centrare il bis per riprendersi la Maglia Rossa, il cui contendente è Elia Viviani. Il corridore veronese del Team Sky, sarà certamente determinato a vincere davanti ai conterranei veneti e a seguirlo ci saranno sicuramente molti tifosi. Tra gli outsiders da tenere d’occhio, sicuramente da citare Moreno Hofland e gli azzurri Giacomo Nizzolo e Sasha Modolo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top