Giro d’Italia 2015, Pinzolo-Aprica: DIRETTA LIVE. L’Inferno del Mortirolo. Aru in crisi

Aru-e-Contador-Giro-dItalia-ufficio-stampa1.jpg

Mortirolo. Basta il nome: macabro, tetro, sinistro…È, con lo Zoncolan, la salita più terribile e massacrante presente in Italia (e probabilmente in Europa, aggiungiamo l’Angliru in un’ipotetica top3). 11,8 km, pendenza media del 10,9%, massima del 18%. Mai un attimo di tregua o qualche metro per respirare: la strada continua ad inerpicarsi verso il cielo. E’ un tormento per le gambe, una lunga fatica di circa tre quarti d’ora (per i più bravi!). E’ il giudice supremo, non ammette repliche: l’estasi o il tormento, l’apoteosi o il massacro. Ma il Mortirolo non sarà solo: Campo Carlo Magno, Tonale ed Aprica completeranno un tappone memorabile. Probabile che Contador voglia lasciare il segno, ma Fabio Aru, come sempre, proverà a superare con il cuore una condizione di forma non ottimale. Il podio, probabilmente, si decide oggi. Seguite la nostra diretta live. Buon divertimento!

La presentazione del tappone di oggi

Clicca F5 per aggiornare la pagina

16.54: Aru accusa un distacco pesantissimo. 2’49”. La condizione di forma del sardo, in continuo calo, rende difficilissima ora la conquista del podio. Grazie per aver seguito con noi questa lunga diretta live! Buona serata!

16.53: Trofimov e Amador a 2′, poco dietro Hesjedal.

16.52: Kruijswijk secondo davanti a Contador. 36″ il distacco del duo da Landa.

16.51: seconda vittoria in questo Giro d’Italia per Mikel Landa, che si prende anche la seconda posizione in classifica generale.

16.49: 2 km all’arrivo. Landa avviato verso la vittoria.

16.46: Landa il più forte in salita! E’ solo! Contador lo lascia andare. E’ un Giro sempre più spagnolo: quasi certa ormai una doppietta iberica a Milano.

16.45: scatta  Kruijswijk, ma Landa lo riprende e parte in contropiede!

16.41: 6 km all’arrivo. 1’03” il vantaggio del terzetto di testa su Amador, Hesjedal e Trofimov. 1’44” per Aru.

16.38: 8 km all’arrivo. Contador non forza. Probabile che lasci la tappa ad uno tra Landa e  Kruijswijk.

16.36: Aru deve recuperare 26″ a Trofimov, Amador e Hesjedal.

16.34: 10 km all’arrivo.

16.31:  Kruijswijk, Contador e Landa con 1’22” su Trofimov, Hesjedal ed Amador. Aru a 1’47”.

16.30: niente da fare. Appena la strada sale, Aru fa una fatica incredibile. E’ quasi fermo!

16.29: Aru prova disperatamente a riportarsi su Amador, Hesjedal e Trofimov, ma i tre tirano di comune accordo, mentre il sardo è solo. Qui ci si gioca il podio.

16.27: Hesjedal e Amador riprendono Trofimov.

16.26: 13 km all’arrivo. Kruijswijk alleato preziosissimo per Contador e Landa. I tre hanno 1’22” di vantaggio su Trofimov, 1’34” su Amador e Hesjedal, 1’40” su Aru. Sta per iniziare la pedalabile salita finale dell’Aprica.

16.21: giornata da incubo per Aru! Ha forato! Cambio di bicicletta per il sardo, che perde almeno altri 20-30 secondi.

16.20: 1’30” da recuperare per Aru ed Amador a -20 km dall’arrivo. Intanto Contador parla con Kruijswijk e subito si mette a tirare in pianura.

16.17: Trofimov ha quasi ripreso i primi tre! Solo 10 secondi il gap del russo.

16.14: 1’34” il ritardo di Amador ed Aru dal terzetto di testa.

16.13: 29″ il distacco di Trofimov, che ha staccato Hesjedal.

16.12: Trofimov sta andando a tutta e continua a recuperare! Potrebbe andare a riprendere il terzetto di testa.

16.10: 27 km all’arrivo. Contador ora è davanti, ma non prende eccessivi rischi. COn lui Landa e Kruijswijk. A 43″ Trofimov e Hesjedal. 1’42” per Aru ed Amador. Ora piove nuovamente.

16.05: Aru transita a 1’50” da Contador al GPM. Intanto proprio Contador è scatenato anche in discesa! Ora non sta piovendo. Aru prova a rientrare su Amador.

16.03: Kruijswijk transita per primo in vetta al Mortirolo. Con lui Contador e Landa. Trofimov e Hesjedal a 55″.

16.02: COMINCIA A PIOVERE! Anche in discesa potrebbe succedere di tutto…Aru si stacca anche da Amador.

16.01: attenzione, Amador rientra su Aru! Sempre più a rischio il podio finale del sardo.

15.59: crisi senza fine per Aru. Ora 1’32” da Contador. Trofimov ed Hesjedal a 53″ dal terzetto di testa.

15.57: 2 km alla cima del Mortirolo. Aru a 1’20”!

15.56: sempre Kruijswijk a fare l’andatura nel gruppo di testa. 1’09” il ritardo di Aru. Davvero per il sardo questa montagna si sta rivelando un Inferno!

15.52: sale a 1 minuto il distacco di Aru da Kruijswijk, Landa e Contador. Trofimov ed Hesjedal a 40″ dalla vetta.

15.51: Hesjedal che cuore! E’ andato a riprendere Trofimov!

15.50: per ora Aru limita i danni. 40″ da Contador.

15.48: il terzetto di testa viaggia con 22″ di vantaggio su Trofimov. Quinto Hesjedal, sesto Aru, staccato anche dal canadese.

15.46: davanti Contador non forza e si tiene a ruota di Kruijswijk. Anche Landa non tira un metro.

15.44: anche Hesjedal riprende Aru, che ora è quasi fermo.

15.43: è una salita interminabile! Aru è sempre più in difficoltà, si stacca anche da Trofimov! Il sardo rischia di perdere tutto oggi.

15.42: Aru accusa 16″ da Contador.

15.40: Contador e Landa riprendono Kruijswijk. Un terzetto al comando. Dietro Aru e Trofimov. Mancano ancora 6 km alla vetta!

15.39: Aru è rimasto solo con Trofimov e sta provando a stringere i denti.

15.38: svolta in casa Astana! Martinelli dà il via libera a Landa, che in un amen va subito a riprendere Contador! Aru resta solo!

15.37: attacca Contador! Uno scatto secco che lascia secchi Aru e Landa.

15.35: CONTADOR HA RIPRESO ARU E LANDA!

15.33: Aru è in difficoltà, Kruijswijk se ne va e stacca il sardo e Landa. Contador in grande recupero!

15.32: attenzione, sale a 40″ il ritardo di Contador! Anche lo spagnolo sta facendo fatica! Il Mortirolo non perdona!

15.31: Aru al gancio, Landa rallenta e attende. Contador guadagna.

15.29: che fatica Fabio Aru! Nel tratto al 13% perde qualche metro da Landa, che lo aspetta. Grandissimo Kruijswijk per ora! L’olandese si mantiene nel terzetto di testa.

15.28: Contador fa di nuovo tutto da solo! Si rialza sui pedali e se ne va!

15.27: la sensazione è che Landa potrebbe andare anche più forte, ma debba limitarsi per non far staccare Aru. Contador guadagna, -27″ dalla vetta.

15.26: ora Contador trova un prezioso alleato nel connazionale Anton (Movistar) e guadagna terreno. 36″ dal gruppo Aru.

15.25: pazzesca la facilità con cui sale Landa. Alla sua ruota restano solo Aru e Kruijswijk. Si stacca Trofimov. In grande difficoltà anche Koenig.

15.24: attenzione, Contador forse è partito troppo forte ed ora sembra un po’ al gancio! Momento chiave del Giro!

15.23: davvero alto il ritmo imposto da Landa. Si stacca Zakarin. Contador non riesce più a guadagnare. Ora il suo ritardo è di 44″.

15.21: sempre in piedi sui pedali Contador. Landa davanti tira fortissimo. Sono rimasti in 5 nel gruppo di testa, tra cui Aru, Zakakir e Trofimov. Anche l’olandese Kruijswijk nel gruppo Aru.

15.20: PAZZESCO CONTADOR! Se ne va da solo all’inseguimento del gruppo Aru! Indiavolato il ritmo dell’iberico. Davanti detta il ritmo Landa, ma Contador ha già guadagnato 8 secondi.

15.19: Contador a tutta! Si alza sui pedali e restano in 3 a ruota, tra cui Uran!

15.18: Contador è senza compagni! Deve fare tutto da solo sin dall’inizio del Mortirolo!

15.16: ripreso Hesjedal. Astana a tutta. Intanto nel gruppo Contador è rientrato Boaro, che ora sta dando tutto. 50″ il distacco dell’iberico da Aru. Inizia il Mortirolo!

15.15: siamo a 1000 metri dall’imbocco del Mortirolo. Prepariamoci ai botti! La corsa è già esplosa ed ora potrebbero fioccare i minuti…..

15.12: solo 16″ di vantaggio per Hesjedal sul gruppo Aru. Il canadese sta per essere ripreso.

15.11: Kreuziger sta dando tutto per il suo capitano. Sul Mortirolo Contador sarà completamente solo.

15.09: ora Astana e Katusha d’accordo per guadagnare più possibile su Contador. Ora lo spagnolo paga 33″.

15.07: il gruppo Astana ha ripreso quello tirato dalla Katusha. A 25″ Contador, rimasto con un solo compagno di squadra!

15.06: in questo momento è una sfida tra Astana e Tinkoff Saxo! Contador continua a perdere uomini, si stacca Boaro.

15.05: 27″ il ritardo di Contador da Aru.

15.00: la situazione. Hesjedal solo al comando. Ripresi i fuggitivi della prima ora. Segue un gruppetto tirato dalla Katusha con Trofimov. A 48″ la seconda parte del gruppo tirata dall’Astana di Fabio Aru. A 1’26” il gruppo maglia rosa con Contador.

14.57: Contador ha perso contatto nella discesa verso Tirano, con il gruppo andato a tutta trascinato dalla Katusha. Ora l’iberico sta cercando di rientrare, ma paga già 40″ da Aru!

14.55: Hesjedal sta spendendo tante (forse troppe) energie. Intanto si è spezzato il gruppo maglia Rosa e Alberto Contador ha perso contatto!

14.48: Katusha in testa al gruppo maglia rosa. Trofimov sta bene e vuole provarci?

14.40: 74,8 km all’arrivo. Hesjedal transita sull’Aprica. Ora la discesa, poi il Mortirolo….

14.37: a tutta il canadese! Sale a 31″ il suo vantaggio sui suoi ex-compagni di fuga, 1’55” sul gruppo maglia rosa. Intanto ha smesso di piovere.

14.34: Hesjedal mantiene 1’33” di vantaggio sul gruppo maglia rosa.

14.31: Hesjedal prova ad andarsene via tutto solo.

14.28: sta tirando fortissimo la Tinkoff Saxo. Appena 1’43” il vantaggio dei fuggitivi. Contador non concede spazio, oggi vuole l’impresa e, magari, scavare un solco di diversi minuti sugli avversari…

14.19: iniziato la prima scalata dell’Aprica! Ryder Hesjedal (Cannondale Garmin), Nikolay Mihaylov (CCC Sprandi), Przemyslaw Niemiec (Lampre Merida), Ruben Fernandez (Movistar), Sander Armée (Lotto Soudal), Franco Pellizotti (Androni Sidermec), Fabio Felline (Trek), David de la Cruz (Etixx QuickStep), Edoardo Zardini (Bardiani CSF), Simon Clarke (Orica GreenEdge) e Brent Bookwalter (BMC) in fuga. Il gruppo maglia rosa a 2’07”, tirato dalla Tinkoff Saxo.

14.12: sempre la Tinkoff in testa al gruppo maglia rosa. 2’20” il gap dagli 11 in fuga. Per ora Contador non lascia molto spazio. Lo spagnolo vuole la tappa?

14.07: 93 km all’arrivo, 2’13” il vantaggio dei fuggitivi.

14.03: per ora non c’è grande accordo tra i fuggitivi.

14.00: inizia a piovere, altra variabile che potrebbe incidere pesantemente sulla tappa. A tirare il gruppo della maglia rosa la Tinkoff Saxo di Alberto Contador.

13.59: si alza il ritardo del gruppo maglia rosa. Ora è di 2’03”.

13.58: 107 km all’arrivo. Ci avviciniamo alla salita dell’Aprica.

13.54: sono undici dunque i corridori in fuga. Ryder Hesjedal (Cannondale Garmin), Nikolay Mihaylov (CCC Sprandi), Przemyslaw Niemiec (Lampre Merida), Ruben Fernandez (Movistar), Sander Armée (Lotto Soudal), Franco Pellizotti (Androni Sidermec), Fabio Felline (Trek), David de la Cruz (Etixx QuickStep), Edoardo Zardini (Bardiani CSF), Simon Clarke (Orica GreenEdge) e Brent Bookwalter (BMC). Il gruppo maglia rosa insegue a circa un minuto e mezzo.

13.53: l’australiano Clarke è riuscito a rientrare nel gruppo dei fuggitivi.

13.40: passa al comando sul Tonale Fernandez davanti a Pellizotti e Zardini. Clarke è transitato ad una trentina di secondi, mentre il gruppo controlla con 1’36” di ritardo.

13.25: Armee è riuscito a rientrare, mentre Clarke paga ancora 32″ di ritardo nella terra di nessuno.

13.21: 1’30” di ritardo per il gruppo tirato dalla Tinkoff-Saxo

13.05: all’inseguimento dei battistrada, cui si sono uniti Hesjedal e Mihaylov, ora si trova Armee, che ha 30″ di ritardo. È uscito dal gruppo anche Clarke, mentre il plotone della maglia rosa insegue ora ad oltre un minuto di ritardo.

13.00: la corsa è ormai ai piedi della salita del Passo del Tonale.

12.56: Mihaylov ed Hesjedal stanno provando a rientrare e hanno 15″ di margine. Gruppo sempre a poco più di mezzo minuto che non lascia spazio.

12.50: si chiarifica la situazione di corsa. Pellizotti, Zardini, Bookwalter, De La Cruz, Felline, Fernandez e Niemiec hanno 36″ di vantaggio sul gruppo quando è terminata la discesa. Ora un tratto di falsopiano prima del Tonale.

12.43: Felline, Pellizotti, Bookwalter e Zardini hanno preso margine in discesa sul resto del gruppo.

12.35: ritiro per Reichenbach

12.29: questi passaggi in vetta al Gran premio della montagna. Prima posizione per Betancur, seguito da Pellizotti, Intxausti, Zardini ed Hesjedal.

12.22: il gruppo è allungato quando mancano un paio di chilometri al primo GPM di giornata, Campo Carlo Magno

12.15: una ventina di corridori al comando. Tra questi Pirazzi e Intxausti.

12.06: sono partiti 173 corridori. Unico abbandono, come previsto, quello di Richie Porte.

11.58: con loro anche Bouet, Berlato e Geschke

11.54: primo attacco di Domont e Zardini

11.45: i corridori sono partiti

11.30: manca poco ormai alla partenza. A Pinzolo attualmente piove, mentre sull’arrivo di Aprica splende il sole

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Giro d’Italia

Tag

Lascia un commento

Top