Giro d’Italia 2015, le pagelle: Gilbert classe cristallina, Contador sempre più in Rosa

Gilbert-FB-Giro.jpg

Il Giro d’Italia 2015 viaggia velocemente verso la propria conclusione, ma anche nella giornata odierna nella 18esima frazione c’è stato spazio per sorprese e spettacolo. Dalla vittoria di Gilbert alla Maglia Rosa sempre più sulle spalle di Alberto Contador ecco le pagelle della giornata odierna.

GILBERT Philippe, voto 9: quando si dice la classe non è acqua. Il belga soffre in salita, ma nei tratti successivi sfrutta le proprie doti per riportarsi sulla testa della corsa, suoi compagni di fuga sino alle prime rampe del Monte Ologno. Quando li riprende il corridore della BMC non si ferma nemmeno, tirando dritto e impegnandosi in un’accelerazione che lascia poche possibilità agli avversari, che si limitano a sedersi sul sellino per ammirare l’azione di un fuoriclasse vero. Arriva sul traguardo con 47” di vantaggio per suggellare il secondo successo del suo Giro.

BONGIORNO Francesco Manuel, voto 8: il primo degli umani. Molto attivo in salita, prova a reagire, tardivamente, all’attacco di Gilbert ma non c’è nulla da fare. Nel finale riesce a staccare gli altri fuggitivi per conquistare il secondo posto dietro un vero e proprio fenomeno delle due ruote.

CHAVANEL Sylvayn, voto 7: vince la volata dei battuti conquistando così il terzo posto di tappa. Ha trovato un Gilbert più forte di lui.

BUSATO Matteo, voto 7: ottimo protagonista della fuga, alla fine offre visibilità alla squadra e coglie un ottimo quarto posto. Prova di spessore per lui.

HESJEDAL Ryder, voto 8: ha faticato troppo nella prima settimana, ma ora sembra davvero volare. È l’unico che in qualche modo risponde all’attacco di Contador facendo tutta la salita in solitaria e riportandosi sullo spagnolo nella generale. In queste ultime tappe sta regalando spettacolo e concretezza. Ora è nono e il quinto posto dista poco più di 3′. Difficile, ma non impossibile per lui che sembra, finalmente, aver ritrovato la forma dei giorni migliori. Sicuramente non lascerà nulla di intentato.

CONTADOR Alberto, voto 8,5: che ormai questo Giro lo possa perdere solo lui è chiaro dalla crono di Valdobbiadene. Oggi ulteriore dimostrazione di forza contro avversari che non sono neanche lontanamente al suo livello. Attacca un Landa in difficoltà per la caduta, guadagna oltre un minuto su tutti gli inseguitori e si conferma padrone della corsa.

LANDA Mikel, voto 7: si trova ingarbugliato nella caduta di massa del Team Sky. Attacca la salita in netto ritardo, addirittura oltre un minuto e mezzo da Contador. È costretto a rimontare fino a riportarsi sul gruppetto di Aru. Poi si ferma, forse costretto dal gioco di squadra a non insistere in quest’azione.

ARU Fabio, voto 5: tanta fatica anche oggi. Resta agganciato al gruppo dei big con la testa più che con le gambe e in qualche modo si difende. Ora lo aspettano due giorni d’inferno per tentare di difendere il podio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pagina Facebook Giro d’Italia

Tag

Lascia un commento

Top