Giro d’Italia 2015: le pagelle della prima tappa. Orica perfetta, grande Astana

11140342_10152887503823247_8548979574429464479_n1.jpg

Si è conclusa rispettando i pronostici la prima tappa del Giro d’Italia 2015. Nella cronometro a squadre sulla ciclabile di Sanremo, a trionfare è stata l’Orica GreenEDGE davanti alla Tinkoff Saxo e all’Astana. Andiamo a vedere le pagelle dei protagonisti di questa frazione d’apertura.

Orica GreenEDGE, voto 10: praticamente perfetta. La squadra australiana fa il bis dopo la vittoria di Belfast dello scorso anno e vince di nuovo la tappa di apertura del Giro d’Italia, conquistando la prima Maglia Rosa, che questa volta va sulle spalle di Simon Gerrans. Strepitoso il treno australiano, nonostante sia dotato di un vagone in meno (Chaves non è praticamente mai passato davanti).

Tinkoff-Saxo, voto 8: la squadra del favorito per la vittoria finale, parte come meglio non si può in questo Giro 2015. Contador e compagni volano sulla ciclabile di Sanremo, avvicinandosi molto al tempo degli australiani e staccando tutti gli avversari. La squadra russa è davvero fortissima e compatta.

Astana, voto 8: è la sorpresa odierna. Una formazione con quasi tutti scalatori si fa valere al meglio su un percorso prettamente pianeggiante. Fabio Aru e la compagine kazaka cominciano al meglio il Giro 2015, guadagnando su tutti e perdendo pochi secondi da Contador.

Etixx-QuickStep e BMC, voto 6: due delle squadre meglio attrezzate per questo genere di prove non schierano al via i migliori interpreti della disciplina e concludono la gara in quarta e settima posizione. Appena sufficiente. 

Team Sky, voto 4,5: visto il valore della formazione inglese, se non doveva arrivare la vittoria, almeno ci sarebbero dovuti andare vicini. Invece non è così. Prova davvero deludente per la Sky che si ferma soltanto al nono posto, con Richie Porte che perde già una ventina di secondi dai rivali.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: pagina FB Giro d’Italia

Lascia un commento

Top