Giro d’Italia 2015: l’Astana una corazzata al servizio di Fabio Aru

Schermata-2014-10-30-alle-00.17.00.png

Tre uomini nei migliori 5 della classifica generale. Il capitano a 3” dalla maglia rosa di Alberto Contador. La prima settimana del Giro d’Italia 2015 ha incoronato l’Astana come squadra più forte del primo grande giro della stagione.

Già dalla cronosquadre la condizione dei ragazzi di Beppe Martinelli è parsa ottima. Ma, ancora di più, la formazione kazaka si è messa in mostra sulle montagne, dove ha sempre scortato Fabio Aru nel migliore dei modi consegnandoli una predominanza tattica nei confronti dei diretti avversari. Ora, con tre uomini in classifica, la squadra che veste d’azzurro può anche permettersi qualche gioco tattico, pur in favore di Fabio Aru, unico capitano della squadra.

In particolare, Dario Cataldo e Mikel Landa hanno dimostrato di poter reggere il ritmo dei migliori in salita e non sembrano così inferiori allo stesso Aru, a Contador e a Porte, i tre assi del Giro, con un Rigoberto Uran Uran che attraversa ancora qualche difficoltà ed è sempre più lontano in classifica.

Nella giornata odierna, con arrivo a San Giorgio del Sannio, l’Astana poteva vantare, sull’ascesa finale, un uomo in fuga (Paolo Tiralongo, che ha poi colto il successo di tappa), Fabio Aru era accompagnato da Landa nel gruppetto dei big, mentre nel gruppetto di Uran erano presenti ancora Cataldo, Diego Rosa e Tanel Kangert. Cinque atleti, alla corte del sardo, che hanno surclassato la Tinkoff-Saxo di Contador (con il solo Kreuziger in gruppo) e il Team Sky di Porte (Mikel Nieve e Leopold König con i tre Astana alle spalle dei capitani). Una condizione di forza che, al termine della prima settimana, può essere un piedistallo importante su cui costruire, anche in vista della cronometro, un solido piedistallo per provare a conquistare la maglia rosa. In fondo, si parte sempre dalle fondamenta e queste sembrano davvero solide.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Tag

Lascia un commento

Top