Giro d’Italia 2015, La Spezia-Abetone: Detti & Proverbi dall’Appennino pistoiese

Abetone-in-estate_ciclismo.jpg

Con la griffe di Davide Formolo sul traguardo di La Spezia, il Giro d’Italia saluta ufficialmente la Liguria per attraversare il confine e tuffarsi in Toscana. La quinta tappa della corsa rosa prevede infatti che proprio dal capoluogo marittimo ligure si arrivi sino all’Abetone nella provincia di Pistoia per 152 km; con influenze che però provengono sia dai dintorni di un altro centro corregionale importante, come quello di Lucca, sia sia dall’Emilia, ed in particolare dagli estremi confini modenesi.

E direttamente dalle montagne pistoiesi, ecco alcune saggezze popolari per la nostra rubrica su Detti & Proverbi:

Quel the lèva l’alido l’umido to rende; ma quel the lèva l’umido, l’alido non to rende.
Ciò che la siccità ti toglie, le piogge te lo restituiscono; ma quel che le piogge tolgono, la siccità non ti riporta

Vento libeccio, né pane né néccio
Se c’è il libeccio, non si raccolgono nè pane nè castagne

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@oasport.it

Foto: travel.fanpage.it

 

 

Tag

Lascia un commento

Top