Giro d’Italia 2015, il montepremi della Corsa Rosa e i guadagni delle singole tappe

Contador.jpg

La Gazzetta dello Sport ha riportato il valore dei premi che verranno consegnati ai corridori meritevoli per questa 98esima edizione del Giro d’Italia.

Per i vincitori delle 21 frazioni è previsto un montepremi complessivo di 578.340 euro, 27.540 euro per ogni tappa. Premi in denaro spettano ai primi 20 classificati di giornata: al primo andranno 11.010 euro, al secondo 5.508, al terzo 2.753. E gli altri? Al quarto 1.377, al quinto 1.102, sesto e settimo 826, ottavo e nono 551. Gli atleti dalla decima alla ventesima posizione avranno diritto alla stessa cifra: 276 euro.

Per quanto riguarda la classifica generale, sono previsti complessivamente 289.170 euro, destinati ai migliori 20 atleti meglio piazzati. Il vincitore del giro, oltre alla Maglia Rosa, porta a casa 115.668 euro; il secondo 58.412, il terzo 28.801. Numeri a cinque cifre anche per il quarto (14.516) e quinto (11.654), mentre dal sesto in poi si va dai suoi 8.588 euro ai 2.863 previsti dal decimo al ventesimo piazzamento. Per il corridore che porta il simbolo del primato sarà assegnato un premio di 1.000 euro.

Chi indosserà la Maglia Rossa all’arrivo di Milano ritirerà 10mila euro. Al secondo piazzato della speciale classifica spetteranno 8mila euro, al terzo 6mila. Premi anche per il quarto (4mila) e quinto (3mila). Non solo. Cifre anche per i primi tre della classifica a punti giornaliera: 800 euro al primo, 500 al secondo, 200 al terzo.

La Maglia Azzurra spetta al leader della classifica degli scalatori. Sono previsti premi per i primi cinque corridori di questa classifica finale: dai 5mila del primo ai mille del quinto. Inoltre, al termine di ogni tappa verrà compilata una classifica che terrà conto della somma dei punti conquistati in ogni GPM: premi per il primo (700), secondo (400) e terzo (200).

Sono previsti inoltre premi anche per i primi cinque ai traguardi volanti (dai 500 euro del primo ai 100 del quinto) e per i primi cinque di questa classifica finale (dagli 8mila del primo ai mille del quinto). Occhio poi al premio “Fuga Pinarello” (5mila euro al corridore che al termine del Giro avrà totalizzato il maggior numero di km lontano dal gruppo) e al “Premio Combattività” (4mila euro). Esistono poi dei premi speciali posti in palio dalla Direzione del Giro in aggiunta ai premi già visti: oltre agli oltre 100mila euro previsti come premi regolamentari il vincitore del Giro porta a casa altri 90mila euro, il secondo 50mila, il terzo 20mila. Premi speciali anche dal quarto al decimo piazzamento: 1.500 euro.

Foto: Giro d’Italia

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Tag

Lascia un commento

Top