Giro d’Italia 2015: i precedenti sul Colle delle Finestre

Finestre-Sestriere-Giro-2015.png

Solo due volte il Giro d’Italia ha osato avventurarsi sul Colle delle Finestre, 18.5 km naso all’insù di cui 7.8 in sterrato, con una pendenza media del 9.2%.

Il debutto avvenne nel 2005: grandi attese per una salita che appariva “mitica” prima ancora di conoscerla e, in effetti, tali speranze non furono deluse. Danilo Di Luca scollinò per primo, prima del traguardo di Sestriere che premiò José Rujano – uno dei tanti sudamericani durati davvero troppo poco – al termine di una discesa tecnica e insidiosa nella quale Paolo Savoldelli mise in mostre tutte le sue qualità da Falco, che gli valse il secondo e ultimo sigillo della carriera sulla corsa rosa. Nel 2011, invece, fu Vasil Kiryenka, poderoso ex pistard russo convertito alle montagne e alle cronometro, a centrare il secondo dei suoi sinora tre successi parziali al Giro d’Italia, proprio dopo aver domato l’ascesa più temuta.

Come spesso accade, i video di Davide Cassani per la collana “Le grandi salite del ciclismo” contribuiscono ad apprezzare ogni dettaglio di una salita più di qualsiasi altra testimonianza:

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top