Ginnastica, Serie A2 – Trionfo Robur di Serena Licchetta a Rimini! Promozione per WSA e Scandicci, in B vanno…

DSC_0118.jpg

Al 105 Stadium di Rimini si è conclusa la quarta e ultima tappa della Serie A2 di ginnastica artistica: in palio le promozione e la definizione delle retrocessioni.

 

La Robur et Virtus di Villasanta ha vinto la quarta e ultima tappa della Serie A2 di ginnastica artistica. Le brianzole hanno brillato a Rimini, ottenendo il miglior risultato di stagione con un rilevante 150.900 complessivo che ha permesso di festeggiare con oltre due punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici.

La squadra di Serena Licchetta esulta come non mai. L’azzurra, già finalista di specialità ai Mondiali e ritornata nel circuito dopo quattro anni di assenza a causa degli infortuni, è salita con felicità sul podio insieme alle compagne di squadra. La pugliese sui suoi staggi ha conquistato 12.800 punti, 12.550 alla trave e 13.500 al volteggio. Positivissima la prova della rientrante Martina Maggio che brilla grazie a una grande trave (13.900), completato dal 12.900 al corpo libero, dal 12.300 sugli staggi e dal 13.050 alla tavola. Con loro, sul gradino più alto del podio, salgono anche Rebecca De Rosa, Linda Brambilla, Maelle Tollet e Anita Del Bo.

 

In realtà a uscire trionfatrici sono la World Sporting Academy di San Benedetto del Tronto e la Polisportiva Casellina di Scandicci, entrambe promosse in Serie A1. Le marchigiane, vincitrici delle prime tre tappe e già certe del salto di categoria, hanno conquistato un secondo posto di tappa (148.700). Un meritato ritorno per il club della famiglia Mattoni, grazie a Joelle, Jessica, a Maria Vittorio Cocciolo (rientrata dopo l’infortunio di Milano), a Laura Lenzini e Valentina Giommarini.

Le toscane conquistano il Paradiso grazie al quarto posto odierno (146.350). Sofia Bonistalli (rilevante il 14.150 al volteggio), Ilaria Malizia, Alice Fantini, Alexandra Kalmykova respingono il possibile ritorno della Società Reale di Torino. Il club più longevo d’Italia non riesce ad andare oltre l’ottavo posto (142.450) e rimane così in Serie A2.

Terzo posto di tappa per il Corpo Libero Gymnastics Team di Padova (146.500). La Victoria Torino (145.100) e la Cuneoginnastica (144.250) chiudono al quinto e al sesto posto di giornata, ma non riescono a evitare la retrocessione in Serie B insieme alla Renato Serra di Cesena (ultima, 140.550). Per Adriana Crisci 12.950 al corpo libero, 12.200 alle parallele, 12.200 alla trave e soprattutto 14.050 al volteggio.

Settima la Ginnastica Civitavecchia (143.800), nona la Ardor Coop Padova (140.800), decimo il Centro Sport Bollate (140.600).

 

Al maschile poker della Sampietrina Seveso. Dopo i trionfi di Ancona, Milano e Firenze arriva anche quello di Rimini: 100 punti, vittoria del campionato, promozione in Serie A1. Con 158.000 punti di tappa i brianzoli salgono sul gradino più alto del podio e compiono il balzo di categoria insieme all’Aurora Montevarchi (seconda di giornata, 156.450) e alla Corpo Libero di Padova nonostante l’ultimo posto di oggi (146.550).

Non erano previste retrocessioni in Serie B. Terzo gradino del podio odierno per Roma 70 (155.850), quarta Ferrara (154.700), quinta la Ginnastica Romana (152.150), sesta la Ginnastica Stabia (151.800), settima Forza e Costanza (151.200), ottava l’X-Team (150.700).

Lascia un commento

Top