Ginnastica, Coppa del Mondo – Qualificate alle Finali: bomba di Chunsong, che bella Flavia, gran rientro Seitz

Flavia-Saraiva.jpg

A San Paolo (Brasile) si sono svolte le qualificazioni della quarta tappa della Coppa del Mondo di ginnastica artistica. Nel weekend si disputeranno le Finali di Specialità, in DIRETTA STREAMING su Olimpiazzurra e in diretta tv su Nuova Rete.

 

Grandissima bomba di Shang Chunsong! La cinese, membro della squadra d’argento ai Mondiali di Nanning, incanta sulla trave e sfodera un mirabolante 15.100, quinta miglior prestazione mondiale stagionale. Superlativo 6.5 di D Score, bella esecuzione da 8.6. Dietro di lei il vuoto: seconda la giovanissima Flavia Flavinha Saraiva (13.700), terza la tedesca Sophie Scheder (13.400), quarta l’argentina Ayelen Tarabini (12.900), quinta la messicana Ana Lago (12.700), sesta l’argentina Paloma Guerrero (12.350), settima l’altra cinese Siyi Chen a causa di un grave errore (12.300), completa il panorama delle qualificate alla Finali la rappresentante di Hong Kong Hiu Ying Wong (12.200).

 

Subito servito il grande rientro di Elisabeth Seitz. Dopo mesi fuori per infortunio, la tedesca ritorna in gara internazionale dopo la sgambata di Bundesliga e piazza un già notevole 14.800 (6.6 la nota di partenzan). Subito alle sue spalle la connazionale Sophie Scheder (14.600) altra specialista di caratura mondiale. Shang Chunsong commette un errore e si ferma a 14.200: in Finale si profila un altro livello. Dietro il vuoto, ma in finale volano anche la brasiliana Flavia Saraiva (13.550), le messicane Elsa Garcia (13.450) e Ahtziri Sandoval (13.150), la cinese Siyi Chen (13.050, 6.85 l’esecuzione da riscattare), la brasiliana Rebeca Andrade (12.900).

 

Al volteggio comanda con autorità Rebeca Andrade. La brasiliana, ormai rientrata pienamente nel circuito, conquista un complessivo 14.825 grazie soprattutto a un superbo doppio avvitamento da 15.200. Al secondo posto la cinese Yalan Deng (14.550) con due salti da Finale Mondiale per quanto riguarda le difficoltà (6.00 e 6.20) ma l’esecuzione è ancora lontana dalla perfezione. In Finale anche la messicana Ana Lago (14.000), la brasiliana Leticia Lima Da Costa (13.975), la cilena Franchesca Santi (13.950), la rappresentante di Hong Kong Hiu Ying Wong (13.950), la messicana Ahtziri Sandoval (13.850) e l’argentina Ayelen Tarabini (13.700).

 

Al corpo libera incanta la deliziosa Flavia Saraiva. La nuova leva dell’artistica brasiliana, già capace di brillare alle Olimpiadi Giovanili, si mette nuovamente in mostra sul suo attrezzo preferito realizzando un positivo 13.900. Flavinha si piazza davanti all’esperta connazionale Dos Santos (13.750). In una Finale, che sarà tutto tranne che di grande livello, rivedremo anche l’argentina Ayelen Tarabini (13.700), la tedesca Leah Griesser (13.350), la lettone Valerija Grisane (12.800), la tedesca Elisabeth Seitz ritornata dopo un infortunio (12.700), la cinese Siyi Chen (12.600) e l’argentina Ailen Valente (12.550). Eliminata Shang Chunsong (11.400) a causa di brutti errori.

 

Agli anelli non delude il Campione Olimpico davanti al suo pubblico. Il brasiliano Arthur Zanetti sfodera un perentorio 16.050 con cui ammutolisce la concorrenza. In Finale gli faranno compagnia l’argentino Federico Molinari (15.250), il brasiliano Henri Medina Flores (14.950), il portoghese Gustavo Simoes (14.900), il tedesco Andreas Toba (14.400), i finlandesi Oskar Kirmes (13.950) e Tomi Tuuha (13.800), il cileno Christian Decidet (13.400).

Al cavallo con maniglie spettacolo puro grazie al cinese Hongtao Zhang: 15.800, super 9.0 di esecuzione. All’atto conclusivo anche lo statunitense Akash Modi (14.600), il lettone Dmitrijs Trefilovs (14.550), il cinese Ruoteng Xiao (14.450), il portoghese Gustavo Simoes (14.350), il brasiliano Petrix Barbosa (14.250), il tedesco Andreas Toba (14.150), il croato Leonardo Kusan (14.000).

Al corpo libero arriva una grandissima sorpresa: il cileno Enrique Sepulveda sconfigge l’ex Campione del Mondo Diego Hypolito. 15.800 (6.8) per il leader di giornata, 15.200 per il padrone di casa. Alle loro spalle il finlandese Oskar Kirmes (14.950), il brasiliano Dias (14.900), il tedesco Mathias Fahrig (14.850), lo statunitense Akash Modi (14.750), il cinese Xi Huang (14.250), il finlanese Heikki Saarenketo (13.950).

Volteggio maschile. In Finale: il cileno Enrique Sepulveda (15.025), il tedesco Mathias Fahrig (14.950), il cinese Xi Huang (14.925), il brasiliano Dias De Assumcao (14.800), il finlandese Tomi Tuuha (14.550), il brasiliano Diego Hypolito (14.375), il lettone Vitalijs Kardasovs (14.350), il tedesco Andreas Toba (14.050).

Parallele pari. In Finale: il tedesco Lukas Dauser (15.650), i cinese Xiadong Zhu (15.650) e Lianshen Ji (15.150), lo statunitense John Orozco (15.150), il brasiliano Barreto (15.100), lo statunitense Akash Modi (14.700), l’argentino Federico Molinari (14.550), il dominicano Audrys Nin Reys (14.550).

Sbarra. In Finale: l’argentino Nicolas Cordoba (15.100), il cinese Lianshen Ji (15.100), lo statunitense Joh Orozco (14.800), il cinese Ruoteng Xiao (14.700), il tedesco Andreas Tobas (14.500), il dominicano Audrys Nin Reyes (14.400), il finlandese Oskar Kirmes (14.150), il lettone Dmitrijs Trefilovs (13.700).

Lascia un commento

Top